Connect with us

Senza categoria

Assegno Unico, CAMBIA TUTTO ALL’ULTIMO MINUTO: PAGAMENTI BLOCCATI? Sussidio a rischio: ecco cosa sta accadendo

Published

on

Inps Assegno Unico

Con la nuova manovra di bilancio, l’assegno unico per le famiglie ha subito dei cambiamenti importanti. Al momento l’approvazione è arrivata dal Consiglio dei ministri e il tutto è passato in Parlamento. Qui, le Camere potranno valutare se approvarla o meno entro il 2022.
Intanto, scopriamo quali sono i cambiamenti apportati dalla nuova manovra.

Come cambierà l’assegno unico per le famiglie

L’assegno unico per le famiglie avrà dei cambiamenti positivi. A detta di Giorgia Meloni che ne ha parlato in conferenza stampa, ci sarà infatti un amento del 50% per tutti e fino al primo anno di vita del bambino. Una misura che si estende a tre anni per le famiglie che hanno più di tre figli.

Per ottenere simili aumenti sono infatti stati stanziati 610 milioni di euro.
Come già accennato, pur essendo stato approvato, le Camere potranno apportare delle variazioni al tutto. In linea di massima, però, le intenzioni sembrano essere queste.

Advertisement

Andando ai numeri, l’assegno mensile per ogni famiglia dovrebbe quindi andare da un minimo di 50 ad un massimo di 175 da calcolarsi per ogni figlio minorenne a carico.
La fascia dai 18 ai 21 anni avrà invece una copertura che andrà dai 25 agli 85 euro.
Come sempre, i calcoli andranno fatti in base all’ISEE e all’età dei bambini. Per quanto riguarda gli assegni per chi ha figli disabili, invece, non ci saranno limiti di età.

Quali sono le altre manovre previste dal governo

La manovra, prevede anche, che le famiglie più fragili possano godere di maggiori aiuti per quanto riguarda i bonus sociali legati alle spese per le bollette. Per garantirli, è stato quindi stabilito un’indennizzo della soglia massima Isee per richiederli e che passa da 12 a 15mila euro.

Coloro che hanno dei redditi più bassi potranno invece godere di una carta risparmio spesa per la quale sono stati stanziati 500 milioni di euro. Si tratta, insomma, di agevolazioni che se approvate in via definitiva potrebbero migliorare almeno un po’ la vita di chi a causa del caro bollette si sta trovando sempre più in difficoltà.

Advertisement

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)