Connect with us

mondo

Corriere muore d’infarto nel furgone: lavorava 14 ore al giorno da una settimana per il Black Friday

Published

on

Corriere morto per le troppe ore di lavoro. Nell’ultima settimana ha lavorato sette giorni su sette e per 14 ore al giorno. Ma il suo cuore non ha retto: i colleghi lo hanno trovato senza vita nel suo furgone, stroncato da un infarto.

Arriva dall’Inghilterra la storia di Warren Norton, 49 anni, di professione corriere: è stato trovato accasciato sul volante del suo furgone in un deposito di una azienda di spedizioni veloci nel Kent.

Troppe ore di lavoro per il Black Friday, morto un corriere

I colleghi, ieri mattina, dopo averlo notato con la testa appoggiata al volante del suo van Citroën, hanno pensato stesse dormendo. Ma dopo aver bussato sul finestrino per svegliarlo, non ricevendo alcuna risposta, i lavoratori hanno deciso di sfondare il vetro.

Advertisement

Norton è così stato trascinato a terra, dove i colleghi hanno tentato di rianimarlo, invano, praticando persino il massaggio cardiaco con il defibrillatore.

Negli ultimi giorni aveva lavorato tantissimo in vista del Black Friday e della Black week, come riporta il quotidiano The Mirror. C’erano pressioni affinché consegnasse fino a 150 pacchi al giorno. Lascia una figlia di 14 anni.

“In questi giorni di Black Friday i manager cercano di convincerti a lavorare più giorni e fare orari più lunghi perché sanno che siamo lavoratori autonomi. E il magazzino deve essere smaltito a tutti i costi dai pacchi”, ha commentato una dipendente al The Sun.

Advertisement

Intanto un portavoce della società di spedizioni ha confermato la morte di Norton, seppur negando le accuse. Ha aggiunto: “I nostri pensieri vanno alla sua famiglia e ai suoi amici in questo momento”.

Warren, padre di una figlia di 14 anni, lavorava per l’azienda da circa due anni. Stando alle testimonianze raccolte, sembra che guidasse sei o sette giorni alla settimana, iniziando alle 6 del mattino e talvolta lavorando fino alle 20. Quindi “anche 14 ore al giorno – sottolinea anche il Daily Mail – guadagnando circa 120 sterline al giorno”.

Advertisement

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)