Connect with us

Usa

Identificato l’uomo il cui piede è stato trovato nella piscina calda di Yellowstone

Published

on

yellowstone

I funzionari del Parco nazionale di Yellowstone hanno rilasciato nuove informazioni sull’uomo di 70 anni il cui piede è stato trovato galleggiante in una piscina termale la scorsa estate, anche se i dettagli della sua morte rimangono sconosciuti. Nel luglio 2022, un dipendente del Parco Nazionale di Yellowstone ha trovato quello che sembra essere un piede umano parziale in una sorgente termale.

Il piede era ancora all’interno di una scarpa che galleggiava nell’Abyss Pool, vicino al West Thumb Geyser Basin. Sul momento sono state avviate le indagini per risalire all’identità della vittima. Ora finalmente c’è una risposta. Abyss Pool, situata a ovest del West Thumb del lago Yellowstone, è profonda 53 piedi e la temperatura è di circa 140 gradi Fahrenheit, hanno detto i funzionari del parco. Si trova sul lato sud dell’anello meridionale attraverso il parco.

Piscina dell’abisso. Wikipedia Tali sorgenti termali, situate in tutta Yellowstone e in aree vulcaniche simili, svolgono una funzione geologica vitale. L’acqua surriscaldata si raffredda quando raggiunge la superficie, affonda e viene sostituita da acqua più calda dal basso. La circolazione impedisce all’acqua di raggiungere la temperatura necessaria per innescare un’eruzione come accade con i geyser nel parco, secondo il sito web del parco. Yellowstone pubblica promemoria in tutto il parco per i visitatori di rimanere su passerelle e sentieri nelle aree termali e di fare attenzione alle caratteristiche termiche. Il terreno attorno a tali elementi è fragile e sottile e cadere nelle sorgenti termali potrebbe essere fatale. Old Faithful, una delle principali attrazioni del Parco Nazionale di Yellowstone, che può essere vista solo da una grande distanza dai visitatori.

Ora hanno identificato Il Hun Ro di Los Angeles come l’ultima vittima. Hanno detto che un’indagine ha stabilito che “l’incidente senza testimoni” ha avuto luogo la mattina del 31 luglio ad Abyss Pool e che non si sospettava un gioco scorretto. I documenti del parco appena rilasciati gettano nuova luce su ciò che è accaduto durante le indagini e su come i funzionari sono giunti alle loro conclusioni.

La scarpa dell’uomo è stata segnalata per la prima volta a una guida turistica da un visitatore il 16 agosto, secondo il rapporto di un ranger del parco incluso nei documenti. All’epoca, un impiegato del parco, il cui nome è stato oscurato, “ha affermato di aver” trovato questo strano “perché aveva tirato fuori due suole di scarpe dalla stessa piscina la scorsa settimana”. Dopo essere arrivati sulla scena, i funzionari hanno iniziato a chiudere l’area ai visitatori, che includeva un parcheggio nelle vicinanze, secondo i documenti. Al termine delle dichiarazioni e delle interrogazioni dei testimoni, tre veicoli erano ancora parcheggiati nell’area, anche se due sono stati subito reclamati, secondo i documenti. L’auto rimanente era intestata alla vittima, hanno scoperto i funzionari. All’interno dell’auto sono stati rinvenuti alcuni oggetti personali che hanno permesso di risalire all’identità della vittima. Ma non c’era nessun biglietto d’addio.

Questo non è stato il primo incidente del genere. Nel 2016, il corpo di Colin Nathaniel Scott si è dissolto quando è caduto mentre lui e sua sorella si allontanavano stupidamente dal lungomare per andare a nuotare nella sorgente termale.

È caduto nell’acqua a 200 gradi che non solo è quasi bollente ma anche altamente acida.

Il giorno seguente tutti i tentativi di recuperare i suoi resti si rivelarono vani, poiché era stato dissolto dalla letale combinazione di calore e acido.

Una “fonte di geochimica”, “sicuramente non puoi dire solo guardandoli quali ti arrostiranno lentamente e ti dissolveranno vivi” in quello che a volte è stato trasformato in acido solforico dagli esperimenti chimici della Natura.

I registri di Yellowstone mostrano che almeno 22 persone sono morte in circostanze simili, ora sembra che Il Hun Ro sia il 23esimo.


Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)