Connect with us

Senza categoria

Pnrr, De Luca (Pd): “Meloni assicuri il pieno coinvolgimento del Parlamento”

Published

on

de luca

“Il governo della presidente Meloni deve assicurare, come hanno fatto i suoi predecessori, il pieno coinvolgimento del parlamento sul Pnrr, in modo da consentire di monitorare l’attuazione e l’impatto dei singoli interventi, il rispetto dei tempi e degli obblighi di risultato previsti dal regolamento (UE) 2021/241”.

Così Piero De Luca, vicepresidente dei deputati Pd. “Il Governo Conte prima e quello Draghi poi hanno tenuto conto delle priorità di intervento e delle modalità di stesura del PNRR indicate dal Parlamento, attraverso un dialogo costante e costruttivo – prosegue -.

Questo confronto si è concretizzato sia in occasione della presentazione delle Linee guida iniziali, con l’approvazione delle Risoluzioni 6-00138 della Camera e 6-00134 del Senato, il 13 ottobre 2020, sia con gli orientamenti sulla Proposta di Pnrr contenute nelle Risoluzioni 6-00179 della Camera e n. 6-00181 del Senato, adottate rispettivamente il 31 marzo e il 1° aprile 2021″.

“Da ultimo, il 26 e 27 aprile 2021, il Presidente Draghi ha reso comunicazioni alla Camera e al Senato sul nuovo testo del PNRR e il dibattito parlamentare si è concluso con l’approvazione delle risoluzioni n. 6/00189 della Camera e n. 6/00188 del Senato – osserva Piero De Luca -.

Questi atti, peraltro, non solo danno il via libera alla proposta dell’esecutivo, ma impegnano anche per il futuro il Governo ad assicurare il pieno coinvolgimento del Parlamento, nonché la leale collaborazione con le Regioni e gli Enti Locali, nelle fasi successive del PNRR e la trasmissione della necessaria documentazione relativa al conseguimento dei traguardi e degli obiettivi intermedi contenuti nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, in modo da consentire al Parlamento di monitorare l’attuazione e l’impatto dei singoli interventi, il rispetto dei tempi e degli obblighi di risultato previsti dal regolamento (UE) 2021/241.

Per questo, sollecitiamo l’attuale Esecutivo ad evitare fughe in avanti pericolose o strappi istituzionali, lavorando ad azioni di modifica sostanziale o di una vera e propria riscrittura del Piano, che non siano pienamente condivise ed approvate preventivamente dal Parlamento. Il Pnrr è patrimonio comune dell’intero Paese. Il Governo deve tenerne conto”. (La Presse)

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)