Connect with us

politica

Napoli, Manfredi: “Il dopo Mancuso sarà in continuità”

Published

on

napoli

NAPOLI. Per la sostituzione di Paolo Mancuso dopo la dimissione da assessore all’Ambiente di Napoli, “vogliamo procedere in continuità, valutando l’esperienza che si è accumulata in questo anno di lavoro. La mia intenzione è di continuare sul percorso che stiamo facendo”. Così il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi a margine del suo saluto al convegno “I nuovi ambienti dell’umanità” con Luciano Violante a Napoli.

E ancora aggiunge Manfredi

“Lavoriamo – ha detto Manfredi riferendosi al progetto in corso per la costruzione dell’impianto di compostaggio di Napoli Est – rafforzando anche la parte della gestione ambientale che abbiamo un po’ trascurato finora perché dovevamo lavorare sulla strutturazione del sistema e sulle emergenze.

La delega al momento non posso gestirla io, facciamo ora la gestione corrente e spero in tempi rapidi di procedere a una nuova nomina. Nella fase transitoria ci organizziamo con altri assessori”.

Movida a Napoli, Manfredi: “Servono più risorse alle forze dell’ordine”

“I problemi di sicurezza delle grandi città, come ha dimostrato anche Chiaia in questi giorni, richiedono un intervento straordinario organizzativo e di risorse umane. C’è una grande sollecitazione da parte mia e anche l’attenzione del Ministero degli Interni”. Lo ha detto il sindaco di NAPOLI Gaetano Manfredi commentando i tre colpi a salve sparati da baby gang sabato sera nella zona della movida di Chiaia, che hanno causato il panico tra i tanti giovani in strada.

Manfredi ha sottolineato:

“Abbiamo già avuto incontri con il Ministro degli Interni e c’è in campo un lavoro che sta portando avanti la Prefettura. Serve un impegno nelle grandi città sulla movida e anche sulla gestione dei luoghi di arrivo, come le stazioni a cui penso per quello che abbiamo visto a Roma. Serve gestire i luoghi della movida, dell’affollamento delle attività, servono strumenti stringenti e risorse umane più significative delle forze dell’ordine. Bisogna garantire la tranquillità della movida, che è anche spontaneità ma si deve coniugare con la sicurezza. Soprattutto perché stiamo parlando di ragazzini, le persone coinvolte sono infatti tutte minorenni”. (ANSA)


Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)