Connect with us

Usa

Usa, Trump: “Ora basta indagare su mia gestione documenti riservati”

Published

on

Usa Trump

USA. L’ex presidente americano Donald Trump ha rivolto un appello al procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland a ”terminare immediatamente” le indagini sulla sua presunta cattiva gestione di documenti riservati.

Sulla sua piattaforma di social media Truth Social, Trump aveva anche chiesto al dipartimento di Giustizia di nominare un nuovo procuratore speciale per indagare sulla gestione dei documenti riservati da parte del presidente Joe Biden. Cosa che Garland ha annunciato durante la conferenza stampa di questo pomeriggio.

Usa, Biden nell’occhio del ciclone: trovati nuovi documenti riservati in un altro ufficio

USA. Come riportato da “La Repubblica”, ci sarebbe un secondo blocco di documenti riservati trovato in un altro ex ufficio di Joe Biden.

Il presidente Usa è al centro di un polverone mediatico per una serie di documenti relativi al periodo della sua vicepresidenza durante il mandato Obama, trovati dai suoi legali in un ufficio di Washington.

Negli Usa, non si possono tenere documenti federali una volta terminata una carica governativa. Ma devono essere consegnati all’Archivio di Stato. La situazione sta creando non poco imbarazzo alla Casa Bianca e si attendono chiarimenti da parte dello stesso Biden.

Usa: avvocato Biden, carte portate via per inavvertenza

I documenti riservati rinvenuti in un ufficio privato e nella casa di Joe Biden portati li’ “inavvertitamente”. Lo affermato in una nota l’avvocato del presidente Usa, Richard Sauber, dopo la nomina da parte della Giustizia americana di un procuratore speciale per indagare su questo caso. “Siamo fiduciosi che un’attenta indagine dimostrera’ che questi documenti sono stati spostati inavvertitamente e che il presidente e i suoi avvocati hanno agito prontamente dopo aver scoperto questo errore”, dice Sauber nel comunicato stampa. 

E’ la prima volta che la Casa Bianca parla apertamente di “errore” nella gestione di questi documenti riservati. Ieri, la portavoce Karine Jean-Pierre si era rifiutata di rispondere ad una domanda in questo senso.


Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)