Connect with us

Senza categoria

Travolta e uccisa in strada mentre soccorreva un altro automobilista, Alessia muore a 23 anni

Published

on

alessia

Non ce l’ha fatta Alessia Dicuonzo, la ballerina professionista di 23 anni coinvolta in un terribile incidente stradale avvenuto il primo maggio del 2022 sulla statale 170 a Barletta. La ragazza è morta martedì scorso all’hospice di Bisceglie dove era ricoverata in stato vegetativo.

La ventitreenne infatti da quel terribile giorno di otto mesi fa non si era mia più ripresa. Arrivata in condizioni disperate all’ospedale di Andria, i medici le avevano salvato la vita con un delicato intervento neuro-chirurgico per risolvere un gravissimo trauma cranio-encefalico ma era entrata in coma profondo senza mai più risvegliarsi.

Trasferita in un cento riabilitativo nell’estate scorsa, purtroppo la diagnosi di stato vegetativo permanente aveva condotto al suo nuovo trasferimento all’hospice dove nei giorni scorsi il suo cuore ha ceduto ed è morta.

Si aggravano ora le posizioni degli indagati nel procedimento penale in corso che ipotizzava i reati di lesioni personali stradali gravissime e che orasarà trasformato in omicidio stradale.

Secondo quanto ricostruito finora, Alessia Dicuonzo viaggiava come passeggera su una vettura condotta da un 41 enne che si era fermato per prestare soccorso agli occupanti di un’altra auto condotta da un 33enne che aveva sbandato ed era finito al centro della strada.

La 23enne si trovava ancora nella vettura quando però è sopraggiunta un’altra auto guidata da un’altra ragazza di 23 anni che a fortissima velocità ha travolto tutti facendo dodici feriti. La più grave Alessia che purtroppo non è sopravvissuta.

La Procura ha iscritto nel registro degli indagati sia la conducente che guidava l’auto che ha tamponato la vettura con a bordo la sfortunata Dicuonzo sia l’automobilista del primo incidente con l’aggravante della guida in stato di ebbrezza.

Il pm ha inoltre posto sotto sequestro la salma della giovane vittima e disposto l’autopsia per confermare il nesso di causa tra i politraumi riportati con il sinistro e il decesso. Per i funerali di Alessia Dicuonzo quindi sarà necessario ora attendere il via libera dell’autorità giudiziaria.

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)