Connect with us

cronaca

Napoli, pugno in faccia senza motivo: anziano in fin di vita

Published

on

Napoli

NAPOLI. Un ragazzo di 18 anni e’ stato arrestato per aver sferrato un pugno in faccia a un uomo di 75 anni in attesa di entrare in un bar di Napoli, nel quartiere di Pianura, ferendolo gravemente. Il motivo del gesto resta ancora da chiarire.

I carabinieri del nucleo operativo di Bagnoli e quelli della stazione di Pianura hanno arrestato il giovane, incensurato, per tentato omicidio.

L’episodio e’ avvenuto venerdi’ mattina: l’anziano colpito e’ caduto a terra battendo violentemente la testa ed e’ ricoverato all’ospedale Cardarelli in gravi condizioni. Il diciottenne e’ in carcere a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

Napoli – Loizzo, a molti giovani manca deterrenza etica

“Un anziano di 75 anni e’ in fin di vita a Napoli perche’ colpito da un pugno di un ragazzo di 18 anni. Sembra una sceneggiatura di Kubrick ma purtroppo e’ la realta’”. Lo afferma Simona Loizzo, deputato della Lega.

“Si tratta di una vicenda gravissima – aggiunge – che purtroppo dimostra l’assenza di qualsiasi deterrenza etica in molte fasce giovanili. C’e’ una escalation di violenza assurda che non si placa e che viene in un certo senso legittimata dal buonismo generale. Soprattutto tra i giovani emerge un relativismo impressionante che porta a non rispettare in alcun modo simboli, generazioni e punti di riferimento dando sfogo a ogni tipo di violenza”.

Le altre notizie di cronaca

ADDIO ALBERTO. Si chiamava Alberto Rosseau, stravedeva per la sua bimba e una delle ultime foto pubblicate sui social è proprio insieme a lei.

Un abbraccio di fronte alla fotocamera del cellulare. Lo sguardo felice che tradisce un filo di malinconia.

Un’intera città piange la scomparsa di Alberto Rousseau, 46 anni, grande tifoso del Pisa e per anni gestore e volto della tabaccheria L’Oggetto, al centro commerciale Pisanova.

A dare il triste annuncio è l’associazione Insieme per sognare, che con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook ha espresso vicinanza alla famiglia ricordando Alberto, “Da sempre vicino ai progetti benefici dell’associazione”.

Alberto: “Sto bene, non preoccupatevi”

Alberto sapeva che la lotta si stava facendo dura ma voleva farsi vedere forte dalla sua bambina. E non solo. Anche agli amici aveva detto di non preoccuparsi. Cuore grande e anima buona, Alberto Rosseau, nato nel 1976, pisano doc, è morto stroncato da una malattia. Lascia i genitori e la figlia.


Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)