Connect with us

Usa

Usa, afroamericano morto dopo arresto: licenziati cinque agenti 

Published

on

Usa afroamericano morto dopo arresto

USA. Cinque agenti del dipartimento di polizia di Memphis sono stati licenziati per “uso eccessivo della forza, mancato intervento e omissione di soccorso” dopo l’arresto di uomo che è poi morto in ospedale. Lo riportano i media americano.

L’afroamericano Tire Nichols

29 anni, è stato fermato lo scorso 7 gennaio ed è morto tre giorni dopo. Le responsabilità di Tadarrius Bean, Demetrius Haley, Emmitt Martin III, Desmond Mills Jr. e Justin Smith, anche loro neri, sono state accertate in seguito a un’indagine interna del dipartimento di polizia.

La causa della morte non è stata ancora rivelata ufficialmente, ma l’uomo fermato per “guida spericolata” lamentava “difficoltà a respirare”. La famiglia e diversi gruppi per la difesa dei diritti hanno chiesto la pubblicazione dei video ripresi dalle bodycam dei poliziotti. (Ansa)

Usa, Musk su banco testimoni si difende dalle accuse di frode

Elon Musk e’ salito sul banco dei testimoni a San Francisco nel processo che lo vede accusato di frode dagli investitori per aver twittato, piu’ di quattro anni fa, che intendeva portare Tesla in borsa.

In abito scuro, camicia bianca e cravatta, ha trascorso mezz’ora a difendere il suo modo di comunicare su Twitter. E i suoi successi come capo dell’azienda automobilistica. La sua testimonianza continuera’ lunedi’.

I Tweet di Musk

Sotto accusa i tweet con cui nell’agosto del 2018 Musk aveva garantito la copertura finanziaria per la privatizzazione di Tesla con una valutazione di 420 dollari per azione. E rivelato che “il sostegno dell’investitore” per l’accordo era stato “confermato”.

Lo scambio dei titoli a Wall Street era stato bloccato subito dopo l’uscita dei post di Musk, che adesso deve rispondere in tribunale del suo comportamento, visto che poi lo scenario presentato dal miliardario non si era verificato.

“Ci sono stati molti casi – ha detto in aula – in cui pensavo che se avessi twittato qualcosa, il titolo sarebbe potuto crollare. Una volta, per esempio, volevo scrivere che la quotazione delle azioni era troppo alta”.


Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)