Connect with us

campania

Scontri tra tifoserie Paganese e Casertana, in fiamme il bus dei tifosi ospiti

Published

on

pagani

PAGANI. Ancora scontri tra tifosi e folle violenza. Nel prepartita di Paganese-Casertana, gara valida per il girone G del campionato di Serie D, quando i tifosi azzurrostellati hanno effettuato un vero e proprio agguato ai sostenitori ospiti che sono arrivati al “Marcello Torre” con alcuni pullman e diverse auto private. Un bus proveniente da Caserta, parcheggiato nelle vie prospicienti lo stadio di Pagani, dato alle fiamme. La Polizia ha effettuato alcune cariche e disperso alcuni teppisti che cercavano il contatto con i casertani.

Non si segnalano feriti né contusi. I tifosi della Casertana sono scortati, dopo il match, fino all’imbocco dell’autostrada che li avrebbe riportati a casa. “Le immagini che giungono del bus in fiamme che ospitava i tifosi della Casertana nel derby campano del girone G con la Paganese sono raccapriccianti. Lo scrive scrive il deputato casertano Fdi, Marco Cerreto. Basta follie da parte di chi, attraverso il calcio, compie atti di violenza assurda e fine a se stessa. Si è sfiorata una strage, le rispettive società avevano fatto appello alla calma, ma evidentemente tutto è caduto nel vuoto”.

Scontri tra tifosi a Pagani, bus in fiamme

“Le Forze dell’Ordine – prosegue Cerreto – sapevano perfettamente che questa partita era ad alto rischio e spero che al più presto vengano identificati i responsabili del gesto barbaro affinchè si prendano seri provvedimenti perché questi tristi episodi, sempre più frequenti ormai, con il calcio e con lo sport non hanno niente a che fare”. Sulla stessa lunghezza d’onda il parlamentare casertano di Fratelli d’Italia, Gimmi Cangiano.

“Quanto accaduto nel pomeriggio di oggi a Pagani, poco prima dell’inizio della partita di calcio tra i padroni di casa e la Casertana, é a dir poco assurdo e senza alcuna logica. Dare alle fiamme un pullman e far diventare le strade di una città un campo di battaglia è qualcosa di gravissimo, soprattutto se si pensa che a partecipare alla manifestazione sportiva c’erano intere famiglie con bambini. Non è concepibile il comportamento di uno sparuto gruppo di persone, che con il loro insano modo di agire rischiano di trasformare una giornata di festa e di sport in una vera tragedia. Confidiamo nell’operato delle forze dell’ordine, affinché facciano chiarezza su quanto accaduto a Pagani e assicurino alla giustizia gli autori di reati così gravi”. (ITALPRESS).

Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)