Connettiti con noi

TV

Cristian Gallella rompe il silenzio su Tara Gabrieletto: “So tante cose, ma sono stato in silenzio per non rovinarla”

Pubblicata

il

Condividi

Si torna a parlare di Cristian Gallella e Tara Gabrieletto. L’ex tronista di Uomini e Donne adesso ha una nuova storia con la giornalista Sofia Oranges e di recente è tornanto a parlare della sua vecchia storia. Tutto ha avuto inizio da una Instagram Story pubblicata da una amica di Tara. Stando a quanto successo, probabilmente ex amica.

In una delle sue Instagram Stories, Chiara Camerra Jackson ha risposto a un utente che la interpellava in quanto amica di Tara Gabrieletto in passato. “Che pensi di lei e Cristian? Erano una bella coppia?”. La donna, allora, ha replicato così.

Non è passato un messaggio giustissimo su chi fosse la vittima e chi fosse il carnefice, pubblicamente si sono un po’ invertiti i ruoli, in base a chi ha avuto voglia di parlare e a chi per timori e bontà d’animo, è uscito come una persona che secondo me non è. Per quello che per certo conosco, è passato più volte un messaggio molto sbagliato. Penso che pubblicamente i ruoli siano stati invertiti.

Le parole di Chiara Camerra Jackson non sono passate inosservate. E Cristian Gallella ha preso la balla al balzo per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. “Mi state mandando in tanti la storia di Chiara Camerra Jackson in cui parla di me e del mio passato, dicendo cose importanti e che mi hanno fatto porre tante domande…”.

Così, l’ex tronista che fino a oggi non aveva mai risposto alle accuse di Tara Gabrieletto, ha deciso di dire la sua. Quello che posso aggiungere è che non sempre chi tace acconsente. La mia scelta di non parlare o raccogliere provocazioni negli anni è stata una scelta ponderata. Perché nonostante le cose non siano andate come sono state raccontate, non avevo bisogno di screditare o rovinare una persona con la quale avevo condiviso anni della mia vita. È chiaro che a tutto c’è un limite e ciò che mi dispiace di più oggi, dopo un quadro più chiaro e dopo prove tangibili di tante cose accadute, fin dagli inizi e perpetuate nel tempo fino alla fine della nostra relazione, è che io sia stato “condannato” e colpevolizzato per anni, solo per non aver mai voluto tirare fuori tutto quello che so io e che sanno in tanti.

E conclude così: “È proprio vero…I santi stanno solo in paradiso”. Poi, ha ringraziato coloro che gli hanno dimostrato il loro sostegno. “Grazie per tutto l’affetto che mi state dimostrando con i messaggi bellissimi… tanti hanno capito. Ricordatevi che il male fatto agli altri, presto o tardi torna sempre indietro e con gli interessi”.