Connettiti con noi

Napoli

Geolier premiato dal sindaco Manfredi: “Grazie alla città, io appartengo a Napoli”

Pubblicata

il

Condividi

L’eco del successo di Geolier a Sanremo continua a risuonare, raggiungendo le strade di Napoli. Emanuele Palumbo, il giovane rapper di 23 anni, sta vivendo momenti straordinari dopo la sua brillante performance al Festival di Sanremo 2024, con il nome di Geolier ora sulla bocca di tutti, soprattutto nei quartieri della città.

Dopo essere stato accolto festosamente a Secondigliano al suo ritorno dal Festival, Geolier ha avuto l’onore di incontrare il sindaco Gaetano Manfredi per ricevere il riconoscimento ufficiale della città.

Il sindaco ha pronunciato parole di apprezzamento e incoraggiamento nei confronti del rapper: “Ti ringraziamo per quanto fatto e ti diamo un incarico: porta il nome di Napoli con la tua musica in giro per il mondo.” Un gesto significativo che sottolinea il legame speciale tra l’artista e la sua città natale.

Manfredi ha espresso la volontà di utilizzare il linguaggio dei giovani per combattere le ingiustizie e le brutture, consegnando a Emanuele una targa di riconoscimento per la sua eccezionale esperienza al Festival di Sanremo. Nel suo discorso, il sindaco ha anche ricordato altri talenti campani che si sono distinti nel panorama musicale, come i Kolors, BigMama e Angelina Mango.

Questo riconoscimento ha profondamente impressionato Geolier, che ha ringraziato il sindaco e la sua città per il sostegno ricevuto: “La città mi è stata vicino, non era scontata. Il risultato non conta, io volevo riportare la lingua napoletana a Sanremo e ci sono riuscito. È vero che ogni prodotto di Napoli appartiene a questa città, io appartengo a Napoli.”