Connettiti con noi

Cronaca

Scafati, Umberto Acanfora si è spento a soli 50 anni

Pubblicata

il

Condividi

Scafati in lutto, addio ad Umberto Acanfora. L’uomo, appena 50enne, era dipendente di Celli Impianti. La sua scomparsa ha gettato nel dolore e nello sconforto tutta la sua famiglia e le persone che hanno avuto modo di conoscerlo. 

Ad annunciare la scomparsa la moglie, la madre, i fratelli, la sorella, la suocera, i cognati e le cognati, zii e zie, cugini, nipoti e parenti tutti.

I funerali si terranno domani, 13 febbraio, alle ore 12,15 presso la Parrocchia di S. Maria delle Vergini. La redazione si unisce al dolore della famiglia Acanfora per la tragica dipartita di Umberto.

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA
Stroncato da un male a 63 anni, l’Arma dei carabinieri piange Adriano Mattioli

La comunità di Senigallia è in lutto per la perdita di Adriano Mattioli, un ex carabiniere di grande valore umano e professionale. Mattioli, 63 anni, aveva prestato servizio ad Ancona presso il Comando Legione Carabinieri Marche fino a pochi anni fa. La sua figura è stata celebrata durante i funerali svoltisi nella chiesa di Sant’Antonio di Padova a Marzocca, la frazione dove risiedeva, seguiti dalla tumulazione nel cimitero di Montignano.

La camera ardente è stata allestita con rispetto e commozione nella casa funeraria Ofr di Borgo Bicchia in via dell’Artigianato, dove amici, familiari e colleghi hanno potuto rendere omaggio all’uomo che ha lasciato un segno indelebile nella comunità. Durante i funerali, sono state raccolte offerte per l’Associazione oncologica senigalliese, che ha fornito sostegno a Mattioli e alla sua famiglia durante la sua battaglia contro la malattia.

Originario di Miglianico, in provincia di Chieti, Mattioli si era trasferito a Marzocca da diversi anni, dopo una lunga carriera a servizio delle istituzioni. Lascia la moglie Antonella, i figli Giulia e Luca, le sorelle Pasqualina e Antonella e il fratello Genezio.

La notizia della sua scomparsa ha colpito profondamente la comunità senigalliese, che lo ricorda con affetto e stima. Mattioli è stato un esempio di dedizione e coraggio, sia nei panni di carabiniere che nella vita di tutti i giorni. La sua presenza luminosa sarà profondamente mancata, ma il suo ricordo continuerà a vivere nei cuori di coloro che lo hanno conosciuto e amato.