Connettiti con noi

Cronaca

Tragedia all’ospedale di Civitanova Marche: bimbo muore poco dopo il parto cesareo, disposta l’autopsia

Pubblicata

il

Condividi

Una tragedia ha colpito l’ospedale di Civitanova, dove un neonato è morto poco dopo il parto. La madre, una donna marocchina di 36 anni, è stata ricoverata ieri sera dopo l’inizio del travaglio. Il medico responsabile ha optato per un parto cesareo d’urgenza, ma purtroppo il bambino è nato ipotonico e non è riuscito a riprendersi.

Civitanova, neonato morto dopo il parto cesareo

L’Azienda Sanitaria Territoriale (Ast) ha annunciato che sarà eseguita un’autopsia sul piccolo e verrà condotto un audit clinico approfondito per determinare le cause precise del decesso.

LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA
Stroncato da un male a 63 anni, l’Arma dei carabinieri piange Adriano Mattioli

La comunità di Senigallia è in lutto per la perdita di Adriano Mattioli, un ex carabiniere di grande valore umano e professionale. Mattioli, 63 anni, aveva prestato servizio ad Ancona presso il Comando Legione Carabinieri Marche fino a pochi anni fa. La sua figura è stata celebrata durante i funerali svoltisi nella chiesa di Sant’Antonio di Padova a Marzocca, la frazione dove risiedeva, seguiti dalla tumulazione nel cimitero di Montignano.

La camera ardente è stata allestita con rispetto e commozione nella casa funeraria Ofr di Borgo Bicchia in via dell’Artigianato, dove amici, familiari e colleghi hanno potuto rendere omaggio all’uomo che ha lasciato un segno indelebile nella comunità. Durante i funerali, sono state raccolte offerte per l’Associazione oncologica senigalliese, che ha fornito sostegno a Mattioli e alla sua famiglia durante la sua battaglia contro la malattia.

Originario di Miglianico, in provincia di Chieti, Mattioli si era trasferito a Marzocca da diversi anni, dopo una lunga carriera a servizio delle istituzioni. Lascia la moglie Antonella, i figli Giulia e Luca, le sorelle Pasqualina e Antonella e il fratello Genezio.

La notizia della sua scomparsa ha colpito profondamente la comunità senigalliese, che lo ricorda con affetto e stima. Mattioli è stato un esempio di dedizione e coraggio, sia nei panni di carabiniere che nella vita di tutti i giorni. La sua presenza luminosa sarà profondamente mancata, ma il suo ricordo continuerà a vivere nei cuori di coloro che lo hanno conosciuto e amato.