Meteo, nuova perturbazione in atto da questa settimana: le previsioni.

di Nunzia D'Aniello
12 mesi fa
31 Maggio 2020

L’estate meteorologica partirà ufficialmente lunedì 1 giugno.

L’avvio però sara tutt’altro che tranquillo e sereno, anzi ci aspettiamo continui ribaltamenti in un clima via via più variabile con alternanza di fasi molto calde ad altre più fresche. Nel corso della NUOVA SETTIMANA prima tornerà l’anticiclone che metterà in fuga i temporali, ma successivamente assisteremo all’arrivo di una DOPPIA PERTURBAZIONE, con il rischio di forti GRANDINATE.
Facciamo allora il punto della situazione con le previsioni dettagliate giorno per giorno.

L’inizio del nuovo mese

Sarà contraddistinto dagli ultimi refoli di aria più fresca ed instabile in discesa dai Balcani. Nel corso della giornata di lunedì 1 giugno (inizio dell’estate meteorologica) ci aspettiamo dei rovesci anche sotto forma temporalesca in particolare sulla Calabria. Qualche piovasco interesserà l’arco alpino occidentale durante il pomeriggio. Altrove la pressione tenderà ad aumentare regalando più sole con valori termici in aumento.
Martedì 2, inizialmente avremo tanto sole e soprattutto il primo caldo dell’estate con punte massime di temperatura fin verso i 27-28°C al Centro Nord. Dal pomeriggio però delle correnti via via più instabili impatteranno contro l’arco alpino occidentale provocando temporali, localmente molto intensi, in estensione poi anche alle vicine pianure di Piemonte, Lombardia e Veneto.

Tra mercoledì 3 e giovedì 4 Giugno

Un fronte instabile si avvicinerà al nostro Paese portando tante piogge e temporali, alternati a schiarite, dapprima sulle regioni del Nord in estensione poi anche a Toscana, Umbria e Lazio. Discorso completamente diverso al Sud dove, specie da giovedì, la rimonta dell’anticiclone africano porterà un’ondata di caldo con tanto sole e temperature fin verso ed oltre i 30°C.

Le sorprese non finiscono qui anzi, dal Nord Europa potrebbe arrivare un vortice ciclonico ricolmo di aria fredda ed instabile direttamente dal Polo Nord. Gli effetti si sentiranno già da venerdì 5 con il rischio concreto di violenti temporali anche sotto forma di nubifragio su tutto il Nord. (Meteo)
Seguici su Facebook: 41esimoparallelo

Temi di questo post