Alunni sfilano come carovane in città. La rivoluzione dei banchi a rotelle di Azzolina

di barbara russo
3 mesi fa
23 Ottobre 2020

Alunni sfilano come “carovane” in città. Accade al Liceo scientifico di Roma, Augusto Righi. Costretti a fare i conti con le “assurdità” del Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, affrontano le conseguenze astruse del suo piano scolastico.

Un fatto increscioso per gli alunni

La denuncia parte proprio dagli stessi alunni, che per spostarsi dalla sede centrale dell’Istituto alla succursale, hanno dovuto sfilare in strada con i loro “banchi a rotelle” tenuti per mano. Le immagini pubblicate dai discenti hanno immediatamente fatto il giro del web, suscitando commenti di indignazione e stupore tra i lettori.

L’idea rivoluzionaria dei banchi a rotelle per gli alunni

I banchi a rotelle erano stati previsti dal Ministro per contenere i contagi e garantire il distanziamento tra alunni, ma è accaduto l’esatto opposto. Non si tratta neppure di un singolo episodio, visto che ad inizio anno scolastico, già avevamo assistito alla trasmissione di diversi filmati. In questi più volte gli alunni si riprendevano fra loro mentre giocavano all’auto scontro o si cimentavano in vere e proprie gare di “corsa” all’interno delle loro aule.

Sfilata di carri prima di Halloween

Questa volta, invece, gli alunni hanno creato una vera e propria carovana di banchi, a sostituzione dei calessi, degna di una puntata de “La casa nella prateria“. Nessuna protezione, nessun paracarro a proteggerli, mentre percorrevano il tratto di strada necessario. Mascherina sul viso e via verso la meta designata.

Radio Savana su Twitter

Radio Savana ha pubblicato il video sul profilo Twitter, con in calce:  “Liceo Righi, Roma: senza norme di sicurezza, sulla carreggiata per spostarsi dalla sede centrale a quella succursale. Azzolina, Arcuri e Conte disastrosi, per colpa della loro incapacità totale siamo diventati un paese del terzo mondo”.

“Come manco nelle favelas”

I primi ad ironizzare sono proprio i ragazzi, tanto da commentare “Bellissimo”  E d’eco le risate dei compagni, nella sfilata di banchi di legno a sostituzione dei carri nel mezzo di una carreggiata stradale, fortunatamente senza traffico.

Il fallimento dell’Istituzione scolastica

E’ ciò che conferma la portata del disastro firmato in fretta e furia dall’Azzolina, che improvvisando ha dato i suoi pessimi frutti. Lo confermano anche gli innumerevoli commenti di sdegno ed ironia.

Un altro quotidiano riposta commenti surreali che vanno da “Ma chi ha deciso tutto questo, Fantozzi?” al “Mamma mia, ma vi rendete conto in che mani siamo? E non si vede la fine di quest’incubo…”.

Il Ministro Lucia Azzolina

Ci si interroga su quali scuse accamperà questa volta o a quali pantomime dovremo assistere col benestare del Presidente del Consiglio e di tutto il Governo.
Leggi anche: Covid e le conseguenze nella scuola, cos’è accaduto fino ad oggi
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo