Vento Killer in Provincia: giù alberi e cartelloni pubblicitari, tetti scoperchiati, auto distrutte e caos in strada

6 giorni fa
21 Novembre 2020
di nunzia d'aniello

Vento Killer in Provincia: giù alberi e cartelloni pubblicitari, tetti scoperchiati. E’ successo di tutto, Campania flagellata dalla maltempo. Alberi sradicati, cartelloni pubblicitari divelti e tetti scoperchiati. Sono numerosi i danni provocati stanotte dal forte vento in particolare nel Casertano.

A Santa Maria Capua Vetere, alcuni pannelli si sono staccati dall’Arco di Adriano, dove erano stati posizionati per lavori di ristrutturazione, precipitando in strada. Anche alcuni lampioni sono stati quasi divelti.

Decine le richieste di intervento ai vigili del fuoco del comando provinciale di Caserta e dei distaccamenti sparsi sul territorio.

A Caserta sono crollati alcuni alberi e qualche palo della luce. Nel rione Vanvitelli, popoloso quartiere della città, si è staccata da uno stabile una grossa porzione di tetto che si è schiantata sull’asfalto colpendo un’auto. Scenario simile ad Orta di Atella dove il crollo di un albero ha provocato poco prima di mezzanotte danni alle vetture. Segnalazioni arrivano anche da Aversa. Nella città normanna numerosi alberi e cartelloni pubblicitari sono finiti sull’asfalto.

Tempesta, notte di terrore in Campania

La pioggia ma soprattutto il vento forte hanno bersagliato stanotte varie zone della Campania, causando anche la caduta di molti rami e alberi.

Tempesta A Sarno

In provincia di Salerno, le forti raffiche di vento hanno sollevato il container per il triage Covid dell’ospedale Villa Malta.E non solo. Il vento è riuscito a rovesciare il bagno chimico e a far volare una canna fumaria. Per fortuna, scendono quanto pervenuto e riportato anche da TeleclubItalia, non ci sono feriti.

Tempesta – Il sindaco

“Sto effettuando da questa mattina dei sopralluoghi – dichiara il sindaco Giuseppe Canfora – Ho già avvisato e sono in contatto con la Protezione Civile Regiinale. Il cimitero è chiuso. Invito tutti ad evitare spostamenti se non in casi strettamente necessari. Fate la massima attenzione”.

Coronavirus, a Napoli oltre 700 nuovi casi in un solo giorno. Quasi 19mila in isolamento

Sono 775 i nuovi positivi riscontrati a Napoli e segnalati dall’ultimo bollettino dell’Asl Napoli 1. Di questi, 460 sono tamponi eseguiti dai laboratori privati (449 asintomatici, 11 sintomatici);

146 sono contatti stretti di positivi; 73 sono sintomatici tamponati su richiesta del medico di base; 3 sono esiti di screening in istituti penitenziari; 11 screening in strutture sanitarie ubbliche e private, forze dell’ordine, Vigili del Fuoco.

146 sono contatti stretti di positivi; 73 sono sintomatici tamponati su richiesta del medico di base; 3 sono esiti di screening in istituti penitenziari; 11 screening in strutture sanitarie ubbliche e private, forze dell’ordine, Vigili del Fuoco.

I dati di Napoli

40 sono tamponi che precedono l’ingresso nelle strutture sanitarie; 20 screening preventivi in strutture sanitarie e residenze conventuali; 25 screening fra assistiti a domicilio.

Si segnalano inoltre 93 guariti e 6 persone morte. Nel complesso sono 26302 i positivi. Di questi 6460 sono guariti, 9403 gli asintomatici, 384 ricoverati (32 in terapia intensiva), 18999 in isolamento domiciliare. Sale a 477 il numero dei deceduti.
Leggi anche:  Nuova ordinanza in arrivo, De Luca cambia ancora: fissata la data delle riaperture. A breve l’annuncio definitivo
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo

ti potrebbe interessare