Festeggia la nascita del figlio coi fuochi d’artificio. Denunciato ragazzo di 28 anni

6 giorni fa
22 Novembre 2020
di angela capasso

Festeggia la nascita del figlio coi fuochi d’artificio. Denunciato ragazzo di 28 anni

I carabinieri della Compagnia Napoli Centro hanno denunciato per accensioni ed esplosioni pericolose un 28enne di Vico Soccorso.

Nonostante le limitazioni imposte dalla normativa anti covid, nella tarda serata di ieri, il neo papà ha innescato in strada una grossa batteria di fuochi d’artificio, lasciando che esplodessero a pochi metri dalle abitazioni del quartiere Montecalvario.

I militari sono intervenuti immediatamente e lo hanno sorpreso ancora fuori dalla sua abitazione. Quando è stato identificato si è giustificato dicendo di voler festeggiare la nascita del figlio. Oltre la denuncia, è stato sanzionato anche per la violazione della normativa anticontagio.

“De Luca faccia come vuole, noi chiudiamo”. Nuovo provvedimento in Campania: chiusura fino a dicembre. L’ordinanza del sindaco

GIUGLIANO. A Giugliano (in provincia di Napoli, in Campania) le scuole resteranno chiuse fino al 4 dicembre. A comunicarlo è il sindaco Nicola Pirozzi. Il primo cittadino ha emanato un provvedimento con cui ha disposto la chiusura degli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

La comunicazione nel pomeriggio. “Ho firmato una nuova ordinanza – scrive Pirozzi – che sarà pubblicata in giornata che prevede la chiusura delle scuole di infanzia e primaria fino al 4 dicembre, indipendentemente dalla decisione del Governatore De Luca.

Dobbiamo tutelare la salute pubblica dei cittadini. Non abbiamo garanzie sanitarie per aprire le scuole”. Così ha dichiarato il sindaco di Giugliano Nicola Pirozzi ai microfoni di Radio Crc Targato Italia, intervenuto nella puntata speciale di “Più di così”, condotta da Taisia Raio in onda dalle 16 alle 18.

Il primo cittadino di Giugliano ha parlato anche dell’ordinanza a favore dei suoi concittadini: “Con i vigili urbani – ha continuato Pirozzi – abbiamo deciso di sospendere il pagamento della sosta sulle strisce blu, dal 21 al 30 novembre”.

In conclusione, il sindaco ha lanciato un appello nel primo week-end di zona rossa in Campania: “I cittadini stanno rispondendo bene alle misure restrittive. Le forze dell’ordine ci aiutano a fare controlli ma serve il buonsenso di tutti, per dare un segno di maturità e di responsabilità”.
Leggi anche In Campania e al Sud gravi danni del maltempo: i temporali travolgono tutto. Alberi abbattuti e vento forte, è allerta nelle città 
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo

ti potrebbe interessare