Altra ordinanza in Campania, si chiude, troppi contagi. La decisione del sindaco

di nunzia d'aniello
2 mesi fa
28 Novembre 2020

Altra ordinanza in Campania, il sindaco non ci sta e chiude: troppi contagi. Anche a Benevento le scuole dell’infanzia e le prime classi della scuola elementare resteranno chiuse fino al 7 dicembre.

Lo annuncia il sindaco Clemente Mastella

A breve firmerà un’ordinanza in tal senso. Benevento era tra le poche grandi città della Campania, insieme a Napoli, ad aver riaperto l’attività didattica in presenza negli asili e nelle prime classi della scuola elementare dopo il via libera della Regione.

“L’aumento della curva epidemiologica – spiega Mastella – registra dal 17 al 24 novembre un picco a Benevento e provincia del 35% di casi: 600 contagiati in una settimana sono tanti, se si pensa che Napoli ha avuto il 15%, Avellino il 10%, Caserta e Salerno il 20%.

Allora doverosamente mi assumo la responsabilità di chiudere, invitando tutti ad evitare polemiche ingenerose ed ad essere responsabili e combattere assieme un nemico, il virus, che continua minacciosamente ad essere tra noi.

La formula Rt che stabilisce la gradazione del contagio per Benevento è Rt 2,07, perciò il derby tra chi vuole le scuole chiuse e chi le vuole aperte non mi interessa. Mi interessano la sicurezza e la salute”.

Coronavirus in Campania, si sfiorano nuovamente i tremila contagi: il bollettino

Sono 2.729 i nuovi contagiati e 49 i decessi per cause legate al Covid-19 nelle ultime 24 ore. A riportarlo è il bollettino divulgato dall’Unità di Crisi della Regione Campania da cui emerge anche il dato dei guariti, 2.279. Di seguito i dati nel dettaglio:

Positivi del giorno: 2.729
di cui:
Asintomatici: 2.461
Sintomatici: 268
Tamponi del giorno: 22.007
Totale positivi: 151.671
Totale tamponi: 1.552.810
?Deceduti: 49 (*)
Totale deceduti: 1.595
Guariti: 2.279
Totale guariti: 45.693
* 34 deceduti nelle ultime 48 ore e 15 deceduti in precedenza ma registrati ieri

Coronavirus – Campania ancora in zona rossa, il sindaco di Napoli interviene: “Città senza risorse, mandate soldi direttamente ai Comuni”

E’ importante “dare i soldi direttamente ai Comuni, alle grandi citta’: l’Europa e’ l’Europa delle citta’, non e’ l’Europa delle Regioni.

Io credo che in questo modo si accelera la spesa pubblica, si controlla in maniera piu’ efficace come vengono spesi i soldi. C’e’ una maggiore responsabilizzazione e si evita una serie di passaggi”.

Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris intervenendo a un evento promosso dal Centro studi Enti locali su Recovery Fund e Comuni, parlando delle risorse del Next Generation.

“Il ruolo della finanza locale e’ determinante in generale e in questo momento di crisi pandemica, sociale ed economica lo e’ ancora di piu’.
Leggi anche: Nuova ordinanza in Campania, De Luca dà il via libera: aprite i cancelli. A breve la firma
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo