Si sfiorano i 20mila in Campania, ma la percentuale scende: comunicati decine di morti. Il Bollettino

di Rosaria Claudia Romano
5 giorni fa
8 Aprile 2021

Come di consueto giunge il Bollettino dell’ Unità di Crisi della Regione Campania, i positivi del giorno 1.993 e i decessi 50. Il numero degli asintomatici si attesta intorno ai 1361 mentre i sintomatici sono 572.

Vediamo nel dettaglio il bollettino della Regione Campania

Bollettino:

Positivi del giorno: 1.933 (*)
di cui
Asintomatici: 1.361 (*)
Sintomatici: 572 (*)
* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Bollettino – Tamponi

Tamponi molecolari del giorno: 21.180
Tamponi antigenici del giorno: 6.794

Bollettino – Deceduti e guariti

?Deceduti: 50 (**)?
Totale deceduti: 5.703

Guariti: 1.979
Totale guariti: 254.178

** 32 deceduti nelle ultime 48 ore, 18 deceduti in precedenza ma registrati ieri.?

Bollettino ?Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Di cui : Posti letto di terapia intensiva occupati: 148
Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (***)
e: Posti letto di degenza occupati: 1.605

Per il Presidente della Regione Vincenzo De Luca riaprire può essere possibile, ma non a queste condizioni. Senza aver immunizzato tutti sarebbe impossibile. Ieri la Campania ha registrato 630 morti, che il Presidente ha commentato come un “bilancio di guerra”

De Luca, “riaprire queste condizioni è impossibile”

Per il Presidente Vincenzo de Luca è impossibile riaprire al momento, quelli a cui assistiamo sono bilanci di una guerra in piena regola. Senza immunizzare tutti abbiamo avuto 630 morti, troppi, come ha commentato De Luca.

Fino a che non avremo immunizzato tutti i cittadini sarà difficile far partire le attività economiche. Tutti vorremmo accelerare i tempi delle riaperture ma ieri abbiamo avuto 630 morti, un bilancio di guerra”. Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine di una visita a Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino).

Dichiara il Presidente Vincenzo De Luca: “Dobbiamo stare attenti stiamo combattendo, dobbiamo stringere i denti”

Vincenzo De Luca ha fatto il punto sull’emergenza Coronavirus nel corso di un incontro con la stampa locale. Tanti gli spunti di riflessione offerti dal governatore, e non sono mancate le stoccate al neo premier Mario Draghi sulle dosi di vaccino mancanti in Campania.

De Luca reclama i vaccini

“Sul piano vaccinale cosa è cambiato con l’avvento del governo Draghi? Non lo so bene. Per quel che ci riguarda dobbiamo ancora recuperare i 176.000 vaccini in meno che hanno mandato in Campania” afferma il presidente della regione.
Leggi anche: Weekend da incubo, nubifragi freddo e anche neve: torna l’inverno anche Campania
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo