Catania, tragico schianto tra scooter e auto: muore nel suo primo giorno di lavoro, aveva solo 20 anni

di Claudio Oreste Menafra
1 settimana fa
11 Giugno 2021

CATANIA. Un 20enne ha perso la vita a Catania. Un’altra giornata da bollettino nero le strade e le autostrade italiane. L’ennesima giovane vittima portata via dalla velocità e dallo scooter.

Nel violento scontro tra uno scooter e un’autovettura ha perso la vita un giovanissimo: si stava recando a sostenere una prova per un lavoro.

Strade italiane sempre più insanguinate. Due morti ieri in due distinti incidenti stradali. 1 morto, e 3 feriti, in un terribile incidente tra autoarticolati lungo la A13, in direzione Padova, tra Occhiobello e Villamarzana.

Un altro ancora a Santa Maria di Licodia, piccolo centro della cintura metropolitana di Catania anch’esso colpito dalla tremenda sciagura.

Morto 20enne

A perdere la vita nello scontro violentissimo tra lo scooter (un Onda Pantheon) che stava guidando e una Fiat Punto un giovane di 20 anni, Riccardo Ventura.

Lo scontro violento l’ha disarcionato dal veicolo, mentre lo scooter ha proseguito la sua corsa per oltre 40 metri sulla strada impattando con un’altra autovettura.

A nulla sono valsi i soccorsi prontamente giunti sul posto: il giovane è deceduto all’interno dell’ambulanza mentre l’elisoccorso proveniente dall’ospedale “Cannizzaro” di Catania è ripartito vuoto.

Sul luogo del sinistro, oltre agli operatori sanitari, si sono recati i carabinieri e gli agenti della polizia locale per i rilievi tecnici.

CATANIA – Le indagini

Proseguono ai fini dell’esatta ricostruzione della dinamica del sinistro e per capire se il giovane avesse il casco allacciato.

Infatti sull’asfalto è stato rinvenuto, accanto a una scia di sangue, il casco della vittima in condizioni disastrate per l’impatto.

Il magistrato di turno ha disposto la restituzione della salma ai familiari mentre ha posto sotto sequestro i mezzi coinvolti (Cronaca12.it).
Leggi anche Impatto violento in strada, Pasquale e Chiara sono i due fidanzati morti nell’incidente: “Salite al cielo prendendovi la mano”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo