Connettiti con noi

Campania

Comunali Napoli, Conte capolista dei Cinque stelle per Manfredi: lo staff M5S smentisce

Pubblicata

il

Condividi

Comunali Napoli. Tentazione Napoli, o almeno questo sembrava stando a quanto riportava Repubblica stamani. E invece tutto smentito.

Comunali Napoli – L’ex premier Giuseppe Conte

Aveva promesso di tornato a Napoli. Era il 15 giugno: l’ex premier Giuseppe Conte sfilava nel centro storico accanto al candidato del centrosinistra Gaetano Manfredi. Due mesi che sembrano un’era. Nel mezzo una delle crisi più feroci dei 5 stelle, lo scontro tra Beppe Grillo e Conte, il nuovo Movimento. Ora Conte potrebbe davvero tornare in città, addirittura da candidato capolista M5s per trainare i pentastellati.

È la pazza idea che fa il giro da Napoli e Roma. “Gaetano, il Movimento deve essere il primo, numero uno ” , aveva chiesto Conte all’ex rettore. Non aveva calcolato l’ex premier che la sua leadership sarebbe stata più difficile del previsto.

E al di là di quelli che sono stati gli scompensi e gli attriti a livello nazionale, resta l’incognita delle liste di Manfredi, con Italia Viva che fa un pò di confusione.

Archiviata infatti, la possibilità di fare una lista da soli, nonostante il gruppo parlamentare e le aspirazioni da primarie dei mesi scorsi.

E morto sul nascere il tentativo di creare un lista insieme ai centristi, come riporta Repubblica, nelle ultime ore qualcosa sembra smuoversi.

Comunali Napoli – Italia Viva con Azzurri per Napoli di Stanislao Lanzotti

Prende corpo, infatti, l’ipotesi di accorparsi con Azzurri per Napoli, la lista formata dai transfughi di Forza Italia capeggiati da Stanislao Lanzotti, dal manager Riccardo Maria Monti e dall’ex senatore Antonio Milo.

Si va verso l’accordo anche se la discussione sembra impantanata sul simbolo sotto cui unirsi: i renziani puntano i piedi.

Il piano B, Lanzotti apre le porte a Italia Viva

Una lista autonoma di Italia viva con gli ex Socialisti Amici dell’Avanti, capolista addirittura il figlio di Bettino Craxi, Bobo.

Stanislao Lanzotti:

“I renziani sono i benvenuti, anche con gli Amici dell’Avanti. La nostra lista è aperta, inclusiva, attrattiva. Abbiamo un solo vincolo che è l’adesione a un documento programmatico di matrice popolare, liberale e riformista “.

La causa del terremoto in Italia Viva: successione dinastica Mundo-Maisto

Il retroscena racconta che a terremotare Italia Viva sarebbe la scelta del loro segretario provinciale Gabriele Mundo, consigliere ex de Magistris, primatista di voti, di candidare al suo posto la compagna di vita Annamaria Maisto.

“Ci ho provato alle Regionali l’anno scorso – spiega Mundo Non posso tornare indietro, sono dall”87 in Comune con una interruzione di 15 anni. Ho deciso di fare spazio alla squadra…”.

La domanda a questo punto nasce spontanea, proprio come riporta Repubblica: Ma un segretario di partito che candida la sua compagna trasferendo un pacchetto potenziale di 3 mila voti non somiglia a una successione dinastica?

“Non esiste successione in politica – replica Mundo – i voti non sono proprietà di nessuno. Non candido solo Annamaria ma altre sei persone: 3 donne e 3 uomini.

Sono 10 anni che la mia compagna sta in politica con me, è impegnata nelle istituzioni. Non candidandomi più io, ci prova lei insieme ad altre persone.

Da buon padre di famiglia, dovrò essere fuori dalla battaglia elettorale. Proprio perché è la mia compagna non posso far votare lei e non gli altri. Guardi, non mi sto neanche occupando di candidarla, sono a Baia Domitia “.(Repubblica)

Una cosa al momento sembra essere certa: niente amministrative per Giuseppe Conte

“La notizia secondo cui Giuseppe Conte avrebbe intenzione di candidarsi personalmente nella lista del Movimento5Stelle per le amministrative di Napoli è totalmente priva di fondamento”.

E’ quanto fa sapere lo staff del nuovo presidente del Movimento. “Conte si è speso in prima persona per l’eccellente candidatura di Gaetano Manfredi – si sottolinea – e continuerà a spendersi perché il patto per Napoli diventi lo strumento concreto di rilancio della città, ma non può garantire una presenza nel prossimo consiglio comunale visti gli assorbenti impegni per realizzare il rinnovamento, sul piano nazionale, del Movimento 5 Stelle”.
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo