Connettiti con noi

Senza categoria

Spalletti: “Ci è mancato il coraggio per almeno un tempo, ma ripresa buona. Ripartiamo da qua”

Pubblicata

il

Condividi

NAPOLI. Osimhen ha un occhio gonfio, al momento della botta non vedeva neanche tanto bene. Credo sia soltanto un trauma contusivo, per fortuna. Lui è un ragazzo generoso, che però si lascia trascinare eccessivamente da quel che gli accade attorno“: così riassunte le parole di Luciano Spalletti, al termine della partita fra Inter e Napoli, ai microfoni di Dazn ed in sala stampa.

All’intervallo, ho detto che dovevamo giocare con più coraggio, che ci è mancato nel primo tempo. Per giocare contro le prime della classe, alla ricerca di obiettivi importanti, bisogna avere coraggio, qualità, intraprendenza. Oramai, non possiamo più nasconderci, e dobbiamo puntare in alto per ogni tipo di obiettivo. Abbiamo fatto meglio nel secondo tempo, abbiamo messo in campo più qualità ed imprevedibilità. Dobbiamo continuare a giocare il resto delle partite così come siamo scesi in campo nel secondo tempo. Abbiamo prestato il fianco all’Inter subendo troppe ripartenze, e al di là del risultato, ritengo abbiamo giocato una partita di qualità. Non è mai facile giocare contro questa squadra: il loro stile di gioco ha compromesso le nostre marcature. Avremmo dovuto migliorare il nostro possesso palla per evitare di subire così tanto“.

Acqua sul fuoco, per la lotta scudetto:

Ad una domanda di un giornalista riguardo la lotta scudetto se riguardasse solo tre squadre, Spalletti glissa così: “Non so a quante squadre compete la lotta scudetto. Invece, sappiamo cosa migliorare dopo questa partita, e dobbiamo applicarlo nel lavoro da fare durante la prossima settimana. Si ragiona sempre partita per partita, e poi valuteremo dove arriveremo, e con quanti punti saremo“.

“Emozionante ritornare al San Siro”

Ho preso delle decisioni importanti quando allenavo l’Inter: dovevo tenere fermo l’equilibrio della squadra, a fronte di alcuni fattori che potevano comprometterlo. La gente di Milano si è resa conto di quanto ho fatto, e sono molto felice del loro atteggiamento, che mi ha emozionato, e che mi ha inorgoglito del percorso svolto“.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo 
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it