Connettiti con noi

Cronaca

Thomas stroncato da una brutta malattia a soli 31 anni, era un giocatore di pallamano. Intera comunità in lutto

Pubblicata

il

Condividi

PRATO. La pallamano italiana piange Thomas Turini, 31 anni, portiere di pallamano che ha giocato tra l’altro anche per Carrara e Prato. Il trentunenne, originario di Prato era malato da tempo. La sua scomparsa è stata annunciata con post della pallamano Carrara, società con la quale l’atleta aveva conquistato la serie A e della Tushe Prato, squadra in cui militava.

Aveva interrotto alcuni mesi l’attività per il male che si era presentato e che lo aveva costretto a smettere con lo sport che amava. Conosciuto in tutta Italia, ha calcato i campi dell’intero Stivale. Sono centinaia i messaggi di cordoglio che arrivano dai team italiani.

E sono tanti i ricordi degli sportivi pratesi e degli appassionati di pallamano. Proprio con Prato Thomas aveva raggiunto la promozione in A2 lo scorso anno. Thomas, pur dovendosi allontanare dalla pallamano giocata seguiva sempre i suoi compagni in tribuna. Nei giorni scorsi il peggioramento delle sue condizioni. E’ un momento di grande dolore per Prato ma anche per Carrara, dove appunto Thomas Turini aveva giocato con ottimi risultati, fino alla conquista appunto dello storico salto nella massima serie. I tifosi ricordano quel gigante buono, così lo definivano, che difendeva la porta.

“Ci mancherai Tommi, saremo sempre le tue tifose più grandi e ricorderemo per sempre i tuoi occhi buoni e sorridenti”, scrive la Tushe Pallamano Prato. I funerali sono stati fissati per sabato 9 aprile alle 11. La camera ardente è alle Cappelle del Commiato in via Convenevole da Prato. La società Tushe Pallamano ha organizzato una raccolta fondi per l’Ail, associazione italiana contro le leucemie. Fonte: La Nazione
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Atti le notifiche su 41esimoparallelo.it