Connettiti con noi

Politica

Pnrr, Di Maio a Napoli: «Il conflitto in Ucraina incide sui progetti». All’evento non ha presenziato il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi

Pubblicata

il

Condividi

NAPOLI. «Sono molto felice di essere a Napoli. Oggi affrontiamo il tema del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Parlando di questo argomento non possiamo non tener conto dei problemi che stanno scaturendo dalla guerra in Ucraina. Il costo dei materiali, dell’energia purtroppo incidono anche su parte dei progetti e delle infrastrutture per la realizzazione del Pnrr».

Con queste parole il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio ha avviato il dibattito tenutosi oggi a Napoli:

«PNRR. La grande opportunità per uno sviluppo sostenibile». Giovani imprenditori e professionisti a confronto. È stato questo il tema dell’incontro, promosso dal consigliere comunale e componente della Commissione attività produttive Gennaro Demetrio Paipais, che si è svolto alla Sala dei Baroni del Maschio Angioino con la partecipazione di Luigi Di Maio e del Vice Sindaco Mia Filippone.

«La mission del PNRR ha un impatto significativo sul sistema delle politiche urbane – ha dichiarato Paipais – Per proiettarci in una città sostenibile, inclusiva e partecipata è indispensabile favorire un momento di confronto tra governo centrale, amministrazione cittadina, imprenditoria giovanile e professionisti».
All’incontro sono intervenuti inoltre Flavia Sorrentino, vicepresidente del Consiglio comunale, Catello Maresca, presidente della Commissione PNRR, Chiara Marciani, assessora alle politiche giovanili, Fiorella Saggese, presidente della Commissione Verde.

«Noi come Governo abbiamo investito 30 miliardi di euro – aggiunge Di Maio – per mitigare gli effetti della guerra in Ucrania sulle famiglie e sulle imprese. Io sto agendo come Ministro degli Esteri sulla base di una risoluzione che ha votato il Parlamento ed è stata votata da tutti, non solo dalla maggioranza ma anche da alcuni dell’opposizione».

«Oggi devo interpretare un ruolo a me inedito. Quello dell’avvocato del diavolo. – dichiara Catello Maresca -. Noi in questa veste dobbiamo necessariamente assicurarci che il programma del Pnrr che rappresenta una grande occasione per il Mezzogiorno non sia l’ennesima occasione persa».

All’evento non ha presenziato il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi a causa di motivi personali che hanno impedito la sua partecipazione.

«Mi dispiace che non ci sia oggi ma non è qui per giusti motivi. -dice Maresca- Ci confrontiamo quotidianamente in tante sedi istituzionali e devo dire che il sindaco ha favorito in più occasioni la commissione di monitoraggio che presiedo nel Comune, è chiaro che non basta solo questo». (IlMattino)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it