Connect with us

politica

Elezioni, Berlusconi si candida al Senato: “Abbiamo un programma in 8 punti”

Pubblicato

il

Berlusconi

ELEZIONI ITALIA. Secondo il coordinatore di Forza Italia, Antonio Tajani, l’ex presidente del Consiglio “sta come un grillo, si candiderà certamente” a Palazzo Madama. Il leader di Fi ha annunciato un progetto “che si basa sulla nostra tradizionale lotta alle tre oppressioni – l’oppressione fiscale, l’oppressione burocratica l’oppressione giudiziaria – e che è molto attento ai più deboli, agli anziani, ai malati e all’ambiente”. La prossima settimana ci sarà un vertice del centrodestra con anche Salvini.

Silvio Berlusconi alle elezioni del prossimo 25 settembre si candiderà per il Senato, Forza Italia si presenterà con un programma composto da 8 punti ed è già in lavorazione una lista di possibili candidati e ministri. Intanto il leader di Fi ha incontrato a Roma l’alleata di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni: secondo fonti dei due partiti “i due leader hanno convenuto sulla necessità di lavorare, anche d’accordo con il leader della Lega, Matteo Salvini, alla convocazione nei primi giorni della prossima settimana un vertice del centrodestra, per affrontare i nodi politici dopo lo scioglimento delle camere e in vista delle elezioni politiche”.

Berlusconi candidato al Senato

Sulla candidatura al Senato, Berlusconi non si è ancora espresso in prima persona, ma il coordinatore di Forza Italia Antonio Tajani – intercettato dai cronisti a Montecitorio – ha dichiarato: “Sta come un grillo, si candiderà certamente al Senato. Lui si esalta in campagna elettorale”. Uno scenario che prospetta quindi un ritorno del leader di Fi a Palazzo Madama, dopo la “cacciata” del 2013 per effetto dell’interdizione dai pubblici uffici prevista dalla legge Severino.

Il programma in 8 punti

A parlare del programma invece è stato Berlusconi stesso, intervistato al Tg5: “Proprio in questi giorni stavo finendo di preparare il programma di Forza Italia e del centrodestra in vista delle elezioni del 2023. Ora naturalmente il programma diventa di stretta attualità perché dobbiamo depositarlo al Viminale entro il 12 agosto. Poi ha spiegato: “Il nostro è un programma semplice, sono 8 punti fondamentali per far ripartire l’Italia e per alleviare le difficoltà e le sofferenze degli italiani. Meno tasse, meno burocrazia, meno processi, più sicurezza, per i giovani, per gli anziani, per l’ambiente e poi la nostra politica estera”.

È un programma, ha aggiunto, “che si basa sulla nostra tradizionale lotta alle tre oppressioni, l’oppressione fiscale, l’oppressione burocratica, l’oppressione giudiziaria e che è molto attento ai più deboli, agli anziani, ai malati ed è anche molto attento all’ambiente, che è un tema che diventa sempre più importante”.

Un punto fondamentale è “l’aumento delle pensioni, tutte le nostre pensioni, ad almeno 1.000 euro al mese per 13 mensilità”

C’è la pensione alle nostre mamme che sono le persone che hanno lavorato di più alla sera, al sabato, alla domenica, nei periodi delle ferie e che hanno diritto di avere una vecchiaia serena e dignitosa”. Infine, ha detto Berlusconi, “c’è l’impegno a mettere a dimora, a piantare ogni anno almeno un milione di alberi su tutto il territorio Nazionale”.

La squadra di candidati e ministri

Alla domanda se Forza Italia abbia già in mente i ministri per la composizione dell’eventuale futuro governo di centrodestra, Berlusconi ha risposto: “Naturalmente sì, ma se dicessi qualche nome metterei in imbarazzo persone che stanno ancora riflettendo”.

Poi ha aggiunto: “Quello che posso dire è che le nostre liste saranno fatte come sempre di donne e di uomini di alto profilo, che hanno dimostrato con i fatti, nel lavoro, nello studio, nell’impegno sociale, di saper lavorare con competenza e con onestà, realizzando i traguardi che si erano dati e mantenendo gli impegni e le promesse che avevano fatto. Credo siano virtù importanti anche – anzi soprattutto – in politica”.

Le mosse del centrodestra

Mentre in Forza Italia non mancano le turbolenze – con la ministra Mara Carfagna che sembra essere a un passo dall’addio aggiungendosi agli altri due fedelissimi Maria Stella Gelmini e Renato Brunetta che hanno già lasciato il partito -, Berlusconi in vista del 25 settembre prova a ricucire con gli alleati del centrodestra.

Dopo mesi di incomprensioni e lontananza, invita a pranzo Meloni

E insieme concordano un vertice a tre con Salvini a inizio settimana: sarà il primo da quello del 17 maggio, che fu a Villa San Martino.

Un incontro, quello fra i leader di Fi e FdI, definito “positivo” da entrambi, ma poi Meloni a Il Corriere della Sera dice: “Il punto non è farsi delle foto ma darsi regole”. Difficile che la leader di Fratelli d’Italia non pretenda chiarezza sulla premiership: la regola della coalizione per cui chi prende più voti indica il candidato per Palazzo Chigi è di fatto congelata. Ma se Salvini garantisce su Twitter che “chi prenderà un voto in più avrà l’onore e l’onere di indicare il nome”, Tajani rinvia a dopo le elezioni: “Prima bisogna vincere, avere una squadra forte e un buon allenamento.

Poi chi alzerà la coppa, si vedrà”, taglia corto il coordinatore azzurro. Replica più o meno esplicita a FdI, da mesi in testa ai sondaggi e che perciò vorrà farli valere anche nell’assegnazione dei collegi uninominali. Per ora da Villa Grande si lancia il messaggio che bisogna ricominciare subito uniti – è la versione informale di entrambi i partiti – e avviare una campagna elettorale con forza e unità, per vincere. Non si è parlato di candidature o liste, assicurano fonti di FdI, tutto è rinviato ai prossimi giorni quando al tavolo ci sarà anche Salvini. (Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Clicca per Commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)