Connect with us

Elezioni 2022

Scontro tra Calenda e Letta, il segretario del Pd: “Aiuta la destra”. Salvini: “Sul deficit non sono d’accordo con Meloni”

Published

on

calenda

Carlo Calenda e Matteo Renzi escludono la volontà di fare alleanze politiche con il Nazareno dopo il voto. Parole che segnano un nuovo scontro con il Pd: “Mi sembra che sia chiaro ormai, il Terzo polo guarda a destra”, è la replica di Enrico Letta. Intanto Matteo Salvini si smarca da Giorgia Meloni sullo scostamento di bilancio: “La vediamo in maniera diversa, bisogna mettere 30 miliardi a debito adesso”.

Calenda e il governo di larga coalizione

A venti giorni dalle elezioni, a scandire la giornata politica sono ancora i botta e risposta. Il leader di Azione e del Terzo polo, Carlo Calenda, di buon mattino ai microfoni di Rtl 102.5 parla di “un governo di larga coalizione, anche con Giorgia Meloni”. Una frase che fa sobbalzare sulla sedia il Partito democratico: “Calenda fa quello che crede, ovviamente – dice Letta -. Mi sembra che sia chiaro ormai: il Terzo polo guarda a destra. Questa è la conferma di quello che diciamo, e cioè che chi vuole battere la destra ha un solo voto utile, quello per il centrosinistra”. In serata l’ex ministro al Mise corregge il tiro: “Favorevole a governo con la Meloni? Ma quando mai. Non c’è spazio” per un esecutivo con sovranisti e populisti, “sarebbe un controsenso. Ho solo detto una cosa che è molto diversa. Se io fossi Meloni che non ha una grande esperienza di gestione di ministeri anche se è una brava politica, io direi che per responsabilità è meglio andare avanti con Draghi”.

Salvini ripropone l’idea del ministero a Milano 

Nella gara interna al centrodestra, Matteo Salvini prova a rosicchiare consensi ripescando alcuni dei temi caldi della Lega della prima ora. Da Cernobbio rilancia la suggestione di un ministero al Nord, un vecchio pallino del Senatur Umberto Bossi. E da Bolzano torna sull’autonomia citando proprio il padre fondatore della Lega. “La Lega – scandisce – e il centrodestra sull’autonomia ci sono. Abbiamo portato tutti gli amici di centrodestra a sottoscrivere un impegno comune nel programma. Umberto Bossi ha creato un movimento su questo e ne siamo garanti”.

La questione deficit nel centrodestra

Poi si smarca da Giorgia Meloni sullo scostamento di bilancio. “Sull’intervento immediato – dice a SkyTG24 – la vedo in maniera diversa da Draghi e Meloni. Di fronte a un milione di posti di lavoro a rischio, io preferisco da buon padre di famiglia o da presidente del Consiglio il 26 settembre, se gli italiani vorranno e Mattarella dovesse dare l’incarico al sottoscritto, mettere 30 miliardi a debito adesso, piuttosto che perdere tre mesi, un milione di posti di lavoro e mettere 100 miliardi per pagare disoccupati e cassintegrati. Il lavoro e la felicità delle persone vengono prima rispetto agli equilibri di bilancio”.

Letta contro Salvini sulle sanzioni a Mosca

Dall’altro lato della coalizione, intanto, sia Forza Italia che FdI continuano a insistere sul profilo più rassicurante e istituzionale. “Con Forza Italia non si rischia il sovranismo”, torna a ripetere Silvio Berlusconi mentre Giorgia Meloni tace dopo lo scontro con il leader leghista a Cernobbio. E sono ancora le parole di Salvini sulle sanzioni a Mosca a fare discutere. “Trovo gravissimo che in contemporanea il Cremlino e Putin da una parte e Salvini in Italia dall’altra siano contro le sanzioni europee alla Russia, io vedo una consonanza di tempistica e di contenuti assolutamente inquietante”, dice Enrico Letta. “Mi chiedo sinceramente alla sovranità di quale Paese faccia riferimento il leader della Lega: se lui difende l’Italia o la Russia. Perché francamente i dubbi cominciano a venire e sono molto seri. Putin sta cercando di influenzare la campagna elettorale”.
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Elezioni 2022

Elezioni, Meloni a Milano: prima uscita pubblica dopo voto. Possibile incontro con Berlusconi

Published

on

Elezioni Gorgia Meloni

ELEZIONI 2022. La leader di FdI al lavoro. Oggi prima uscita a Milano, continuano le trattative. Salvini vede Berlusconi. Mentre nel Pd Letta prepara il congresso. “Di fronte a questa una crisi epocale serve una risposta immediata a livello Ue e compattezza di tutte le forze politiche”, ha detto Meloni parlando di energia

Nuovo governo, continuano le trattative. Salvini vede Berlusconi. Mentre nel Pd Letta prepara il congresso mettendo in discussione tutto, dal nome alle alleanze. ”Putin dimostra ancora una volta la sua visione neo imperialista di stampo sovietico che minaccia la sicurezza dell’intero continente europeo. Questa ulteriore violazione delle regole di convivenza tra Nazioni da parte della Russia conferma la necessità di compattezza e unità delle democrazie occidentali”. Lo sottolinea Giorgia Meloni, leader di Fdi, in una nota diffusa dal partito.

“Di fronte a questa una crisi epocale serve una risposta immediata a livello Ue e compattezza di tutte le forze politiche”, ha detto ancora Meloni. Enrico Letta scrive una lettera agli iscritti e alle iscritte sul Congresso Costituente del Nuovo Pd. “Apertura, opposizione, nuova vita”. Conclusosi un “cordiale incontro” tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi ad Arcore. In una nota congiunta di Forza Italia e Lega: “è stata ribadita la massima comunità d’intenti con Giorgia Meloni”.

Elezioni – Meloni sceglie Milano per prima uscita dopo voto, atteso incontro con Berlusconi

Giorgia Meloni sceglie Milano per la sua prima uscita pubblica dopo il voto. Domani interverrà, a mezzogiorno, per un saluto al Villaggio Coldiretti a Milano e sarà l’occasione per rompere il silenzio che si è imposta in questi giorni post elettorali. Non è escluso che in occasione della sua puntata nel capoluogo lombardo possa fare un salto ad Arcore (o in ‘campo neutro’) per un colloquio con Silvio Berlusconi che oggi a Villa San Martino ha visto Matteo Salvini.

Elezioni – La leader di via della Scrofa ‘riparte’ proprio da Milano

La città che ha scelto per la Conferenza programmatica del partito e che di fatto segnò l’inizio della sua marcia verso palazzo Chigi. Anche oggi Meloni ha fatto una vera e propria full immersion nei suoi uffici di Montecitorio dove ha incontrato i suoi più stretti collaboratori. Tra gli altri, ha visto i capigruppo Francesco Lollobrigida e Luca Ciriani, Ignazio La Russa, Giovanbattista Fazzolari e l’eurodeputato e copresidente dell’Ecr, Raffaele Fitto, indicato tra i papabili per il ministero degli Affari europei.
Intanto è stata ufficialmente convocata per lunedì 10 ottobre alle 11, nell’Aula dei gruppi parlamentari di Montecitorio, l’Assemblea degli eletti nelle liste di Fdi di Camera e Senato.

<

div>

Berlusconi: “Non credo nei tecnici puri”

<

div>No ai tecnici puri, Forza Italia sia considerata al pari della Lega nella compagine di governo, Draghi un patrimonio del Paese, con tutte le carte in regola per un ruolo internazionale. Silvio Berlusconi parla con la Stampa, e commentando il suo incontro dei giorni scorsi con la premier in pectore dice di averla trovata ‘prudente ed equilibrata’. Dice che il suo partito non ha perso voti a favore di altri, e sul nuovo esecutivo spiega che dovrà prevalere la qualità, prima ancora della rappresentatività. Quanto all’atteggiamento verso la Russia, sottolinea che la linea dovrà essere esattamente quella del governo precedente. (Skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Continue Reading

Elezioni 2022

Oggi Consiglio Europeo su Energia. Meloni: “Risposta Ue sia compatta”

Published

on

Meloni

ELEZIONI. Contatti nella giornata di ieri tra la leader di Fdi Giorgia Meloni e il premier Mario Draghi in vista dell’atteso Consiglio europeo dei ministri dell’Energia in programma oggi a Bruxelles. . In vista del nuovo Governo intanto, resta forte il pressing di Salvini sul Viminale

Oggi l’atteso Consiglio europeo sull’energia

“Di fronte a questa una crisi epocale serve una risposta immediata a livello Ue e compattezza di tutte le forze politiche”, afferma Giorgia Meloni. Per l’Italia stangata sulle bollette della luce, con l’Arera che annuncia un aumento del 59%: +1.300 euro l’anno a famiglia. In vista del nuovo governo, resta forte il pressing di Salvini sul Viminale. Maroni candida Zaia alla guida della Lega, ma il governatore si sfila.  Mosca avverte l’Italia: ‘Rapporti Mosca-Roma? Dipenderanno dal governo”. La Casa Bianca: “Rispettiamo la scelta democratica degli italiani”.

Elezioni Meloni – Casa Bianca: rispettiamo scelta democratica degli italiani

“Dopo le recenti elezioni, l’Italia è nella fase di formare un governo. Come abbiamo detto, rispettiamo la scelta democratica del popolo italiano. Gli Usa sono pronti e impazienti di lavorare col nuovo governo che emerge dal processo elettorale e di continuare a lavorare insieme come alleati per far avanzare o nostri obiettivi e interessi comuni”: così un portavoce della Casa Bianca ha risposto alla richiesta dell’ANSA di un chiarimento sul monito di Joe Biden sulle elezioni italiane.

Energia, contatti tra Meloni e Draghi

Contatti nella giornata di ieri tra la leader di Fdi Giorgia Meloni e il premier Mario Draghi in vista del Consiglio europeo dei ministri dell’Energia, in programma domani a Bruxelles
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it
Continue Reading

Elezioni 2022

Biden: “Viste le elezioni in Italia, non si può essere ottimisti”

Published

on

Ucraina Biden

ELEZIONI. Il presidente degli Stati Uniti ha commentato l’esito del voto del 25 settembre durante un ricevimento della Democratic Governors Association, lanciando un monito sul destino della democrazia. Le sue parole sono state riportate su Twitter dalla corrispondente dalla Casa Bianca dell’Associated Press, Seung Min Kim, e poi confermate dal giornalista di Yahoo News Alexander Nazaryan.

Avete appena visto cosa è accaduto in Italia in quelle elezioni. Vedrete cosa accadrà nel mondo. La ragione per cui mi preoccupo di dire questo è che non potete essere ottimisti neppure su cosa accadrà qui”. Sono destinate a far discutere le parole che Joe Biden ha pronunciato a un evento di raccolta fondi del partito, mentre lanciava un monito sul destino della democrazia, e riferite dal pool di giornalisti a seguito del presidente degli Stati Uniti

Le dichiarazioni di Biden riferite dai giornalisti

Biden ha parlato a braccio a un ricevimento della Democratic Governors Association, commentando i risultati delle elezioni del 25 settembre. La prima a riportare le sue parole, su Twitter, è stata la corrispondente dalla Casa Bianca dell’Associated Press, Seung Min Kim. Poi la dichiarazione è stata confermata dal giornalista del pool della Casa Bianca Alexander Nazaryan, corrispondente di Yahoo News. (skytg24)
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Continue Reading
Advertisement

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

Advertisement

Trending

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)