Connettiti con noi

Politica

Nuovo governo, domani le consultazioni. Ancora tensioni nel centrodestra dopo parole di Berlusconi

Pubblicata

il

Condividi

NUOVO GOVERNO. Continuano le polemiche in vista della formazione dell’esecutivo. Il segretario Pd Letta attacca la maggioranza di centrodestra. Secondo la presidente dei socialisti all’Eurocamera Perez, “Fi è una stampella del postfascismo”. Forza Italia avrà una vicepresidenza della Camera e una del Senato, mentre FdI ne avrà una a Montecitorio e la Lega una a Palazzo Madama. Riunione della Lega sull’economia per preparare le proposte in vista del nascente governo.

Continuano le polemiche in vista della formazione del nuovo governo dopo le esternazioni di Silvio Berlusconi sui ministeri e sul suo rapporto con Putin e le conseguenti tensioni nel centrodestra.

Nuovo governo – Il segretario del Pd Enrico Letta ha attaccato la maggioranza:

“Domanda per Giorgia Meloni. Chi danneggia l’Italia all’estero? L’opposizione che fa l’opposizione?”. Secondo la presidente dei Socialisti e democratici all’Eurocamera Iratxe Garcia Perez: “Fi è stampella del postfascismo”. Il vicepresidente Ppe: “Forza Italia e Tajani garanti dei valori Ue”.

Il capogruppo Fdi Lollobrigida:

“Se dovessimo avere un governo entro la settimana prossima sarà uno di quelli realizzati in maniera più rapida. Interlocuzioni in corso fra Pd, M5s e Terzo polo nel giorno decisivo per la scelta delle vicepresidenze. Riunione della Lega sull’economia per preparare le proposte in vista delle prossime decisioni del nascente governo: sul tavolo pensioni, pace fiscale e caro bollette. Draghi: “Venti mesi straordinari, buona coscienza lavoro fatto”.

Forza Italia avrà una vicepresidenza della Camera e una del Senato, mentre FdI ne avrà una a Montecitorio e la Lega una a Palazzo Madama: è questo l’accordo raggiunto dalla maggioranza al termine della riunione fra i capigruppo che si è svolta alla Camera. Mattarella a Draghi: “Grazie per il lavoro eccellente”. (Skytg24)