Connettiti con noi

Cronaca

“Amore ho finito allenamento, cinque minuti e arrivo. Mangiamo insieme?”. Silvia travolta e uccisa mentre tornava a casa con la bici. E’ morta tra le braccia dei soccorsi

Pubblicata

il

Condividi

Travolta in bici da una betoniera: la maestra di yoga Silvia Salvarani morta due settimane dopo l’incidente

MILANO. E’ morta nella notte Silvia Salvarani, 66enne anconetana, conosciutissima insegnante di yoga ed ex titolare di una palestra, in via Trieste, nel capoluogo dorico. La donna era ricoverata in terapia intensiva all’ospedale Niguarda dopo un incidente che l’aveva coinvolta il 2 novembre, a Milano. Mentre andava in bicicletta, era stata travolta da una betoniera.

Fin da subito le condizioni della 66enne erano sembrate gravissime.

La prognosi è sempre rimasta riservata a causa delle ferite riportate al bacino, al torace e a una gamba. Fino ad oggi quando gli stessi medici che l’hanno assistita fino a questo momento non hanno potuto fare null’altro per salvarla. L’insegnante si era trasferita a Milano più di vent’anni fa per lavorare e coltivare la passione dello yoga. 

Continua A Leggere
clicca per commentare

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *