Connect with us

Guerra Ucraina

Guerra Ucraina, le ultime notizie. Nato: “Non siamo parte del conflitto”. Mosca annuncia conquista di villaggio nel Donetsk

Published

on

Ucraina

GUERRA UCRAINA, LE ULTIME.“La Nato non è parte del conflitto, non ci lasciamo trascinare nel conflitto da Putin“. Lo ha affermato il segretario generale dell’Alleanza atlantica, Jens Stoltenberg.

Le truppe russe hanno conquistato un altro villaggio, quello di Kurdyumovka, nella regione ucraina del Donetsk, nell’ambito di un’avanzata in corso da alcuni giorni. Ne dà notizia il ministero della Difesa di Mosca. Intanto il ministro degli Esteri russo Lavrov sostiene che “l’addestramento militare degli ucraini viene effettuato sul territorio di Regno Unito, Germania, Italia e altri Paesi della Nato”.

“Usa e Francia continueranno a sostenere l’Ucraina finché è necessario”. Lo hanno dichiarato Joe Biden e Emmanuel Macron in un comunicato congiunto dopo il loro incontro alla Casa Bianca. I due presidenti “ribadiscono il sostegno dei loro Paesi all’Ucraina e si impegnano a fornirle un aiuto politico, di sicurezza, umanitario ed economico”.

“La Nato non è un parte del conflitto, non ci lasciamo trascinare nel conflitto da Putin”. Lo ha ribadito il segretario generale dell’Alleanza Atlantica Jens Stoltenberg stasera a Berlino, in conferenza stampa con il cancelliere Olaf Scholz, sottolineando che “il compito” della Nato “è sostenere l’Ucraina ed evitare un’escalation, che vada oltre l’Ucraina”. “Se la Russia dovesse vincere la guerra, questo incoraggerebbe altri regimi autoritari a usare gli stessi mezzi, per ottenere i loro obiettivi. E questo renderebbe il mondo piuù pericoloso”, ha aggiunto.

Le truppe russe hanno conquistato un altro villaggio, quello di Kurdyumovka, nella regione ucraina del Donetsk, nell’ambito di un’avanzata in corso da alcuni giorni. Ieri erano stati conquistati dalle forze russe i villaggi di Andreevka, Belogorovka e Pershe Travnya, sempre nel Donbass.

L’addestramento militare degli ucraini è effettuato sul territorio di “Regno Unito, Germania, Italia e altri Paesi della Nato”. Lo afferma il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov accusando Nato e Usa di partecipare direttamente al conflitto. “Oltre all’addestramento sul loro territorio – sostiene Lavrov, citato da Tass – centinaia di istruttori occidentali lavorano direttamente sul terreno, mostrando agli ucraini come sparare con le armi fornite”. Lavrov ha aggiunto che il sostegno occidentale comprende l’invio di un gran numero di mercenari in Ucraina e l’intelligence per determinare gli obiettivi dell’esercito ucraino. 

Emmanuel Macron, in visita in Usa, ha detto in una intervista alla Abc che a suo avviso “è ancora possibile” un tavolo negoziale con Vladimir Putin per mettere fine all’invasione dell’Ucraina, da lui definita “un grosso errore”. Il presidente francese ha sottolineato però che “una pace giusta non è una pace che può venire imposta agli ucraini”. Ha aggiunto inoltre che “una pace giusta non è una pace che a medio o lungo termine non sarebbe accettata da una delle due parti”.

mod.

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)