Connect with us

Senza categoria

BONUS 200 EURO, INPS FA IL BIS: SCATTANO LE NUOVE RICARICHE. Ecco come richiederlo e come fare per avere i soldi

Published

on

bonus 200 euro

BONUS 200 EURO. Buone notizie in arrivo. C’è una nuova possibilità per ottenere la misura di sostegno per i lavoratori, i pensionati e i beneficiari del Reddito di cittadinanza introdotta dal governo Draghi.

Stando infatti alle ultimissime e come riporta il sito online Money, chi ha chiesto il bonus 200 euro e si è visto rifiutare la domanda, può presentare istanza di riesame e provare così ad accedere alla misura rivolta ai redditi inferiori ai 35mila euro.

Bonus 200 euro, le domande respinte

Le richieste presentate in questo periodo all’Inps valutate in modo automatico dall’istituto di previdenza e in alcuni casi le risposte sono state negative. L’Inps spiega ora come fare per ripresentare la richiesta nel caso in cui si ritenga che ci sia stato un errore di valutazione e che quindi i potenziali beneficiari possano ancora ottenere il bonus.

L’istituto ha quindi fornito le istruzioni per la presentazione delle istanze di riesame dei richiedenti a cui respinta la domanda non avendo superato i controlli sui requisiti richiesti per accedere alla misura contro l’inflazione.

Bonus 200 euro – Quando presentare la domanda

Il nuovo termine per l’istanza di riesame, sottolinea l’Inps, è di 90 giorni dalla data del messaggio pubblicato dallo stesso istituto il 30 novembre.

O, nel caso in cui il respingimento della richiesta sia arrivato dopo questa data, si prende proprio il giorno del rifiuto della domanda come inizio del periodo di 90 giorni.

Al contribuente viene dato un tempo di circa tre mesi per produrre la documentazione necessaria per provare la propria idoneità alla ricezione del bonus. Si arriverà, quindi, a poter presentare richiesta di riesame fino a fine febbraio o poco dopo in alcuni casi.

Per presentare la richiesta di riesame

E’ necessario accedere alla sezione del sito dell’Inps su cui presentata la prima domanda, alla voce ’Indennità una tantum 200 euro’. Se la domanda respinta in questa sezione si troverà anche la lista dei motivi per cui rigettata e, accanto, ci sarà il tasto ’Chiedi riesame’, attraverso il quale si motiva la richiesta e si inseriscono eventuali allegati che documentino la presenza dei requisiti richiesti per ottenere i 200 euro. (Money)


Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo
Segui il nostro canale Google News 41esimoparallelo
Attiva le notifiche su 41esimoparallelo.it

Pubblicità

seguici su Facebook

Attualità

Camorra

Ambiente

Cronaca

Cultura

41esimoparallelo è anche un’app

Scarica la versione per IOS & Android direttamente dallo store: avrai tutte le notizie aggiornate in tempo reale, approfondimenti e le storie dall’Italia e dal mondo a portata di mano. Solo per te, in un unico luogo.

Pubblicità

© 41esimoparallelo.it All Right Reserved. Cassio Group S.r.l. C.F. e P.IVA 09700041214 41esimoparallelo.it - Testata regolarmente registrata presso il Tribunale di Napoli con n. 1347/21 del 05/03/2021. Sede legale: Via Santa Maria del Pianto Torre 1, 80143 Napoli (NA)