Connettiti con noi

Senza categoria

“Addio Leonessa“. Nunzia muore sei giorni dopo aver partorito la figlia: aveva solo 27 anni. L’addio di un’intera città distrutta dal dolore

Pubblicata

il

Condividi

“ADDIO LEONESSA, ADDIO NUNZIA”. E’ un’intera città in lacrime e affranta dal dolore quella che oggi si apprestata a dare l’ultimo saluto a Nunzia Giordano la mamma 27enne morta a seguito di un tumore.

Nunzia, per sempre mamma coraggio

Un coraggio che forse poche donne avrebbero avuto. Una forza d’animo che l’ha portata fino alla fine a tranquillizzare gli altri, la sua mamma e l’altra sua bambina. Nunzia se ne è andata così con il sorriso sulle labbra felice di aver dato alla luce la sua bambina e di aver donato una sorellina all’altra figlia. Sapeva che le sue condizioni erano critiche eppure non ha perso la speranza e la forza, quella forza che le ha permesso di mettere al mondo Emanuela.

Solo pochi giorni prima aveva partorito la piccola Emanuela, secondogenita. Grande commozione per le esequie celebrate nella Parrocchia di Santa Maria A Piazza a Marianella.

Lunedì Nunzia aveva partorito, ma ieri mattina, dopo una strenua lotta, è deceduta a causa delle complicazioni dovute al suo precario stato di salute. Era infatti affetta da una grave forma di cancro.

I messaggi di cordoglio

Sto male e non voglio crederci tu che mi trattavi come fossi uno di famiglia sapendo il legame che ho con tuo marito che per me e un fratello che dio possa tenerti per mano e far in modo di farti stare vicino alle tue principesse con l’anima. Tu che sei la nostra famiglia tu che sei sempre stata il nostro pilastro te ne sei andata com c’è putut fa chest cor mi nun c sta rlor chiu fort cresceremo le tue figlie proprio come facevi e volevi tu e c c’è cumbinat nu mammami e chi t scord chiu aro stai rim ca e sul nu suon”. “Non Ci Pisso Crendere Ancora.. Mi Si è Ghiacciato Il Cuore Stamattina. “Ora Restano Solo i Ricordi I Nostri Pomeriggi Trascorsi Insieme Amica Mia Non Ci Sono Parole. Dai Tanta Forza Alla Tua Mamma e Alle Tue Principesse R.I.P”. 

“Non si può credere…ci siamo sentite per gli auguri della nuova arrivata e adesso ti dobbiamo dire addio ti vorrò sempre bene, resterai sempre nei nostri cuori e di chi ti ha conosciuto R.i.p amica mia”.  “Che brutta notizia ..riposa in pace spero che da lassù possa guardare le tue figlie e dare forza hai tuoi genitori. Non ci posso pensare Riposa in pace amica mia”. (Internapoli)