Connettiti con noi

Usa

Usa, intelligence di Washington: “Pallone spia parte di un più ampio programma di sorveglianza”

Pubblicata

il

Condividi

USA. Il pallone spia cinese recentemente abbattuto fa parte di un vasto programma di sorveglianza gestito dai militari di Pechino. Ad esserne convinta è l’intelligence di Washington, secondo quanto riferito alla Cnn da diversi funzionari americani a conoscenza del caso. Il programma può contare su una serie di palloni simili, anche se gli USA non conoscono le dimensioni precise della ‘flotta’ di palloni di sorveglianza cinesi: negli ultimi cinque anni tuttavia, secondo le fonti citate dall’emittente, il programma ha condotto oltre una ventina di missioni su cinque continenti. Circa un quarto di quei voli sono stati effettuati all’interno dello spazio aereo degli Stati Uniti, anche se non necessariamente sopra il territorio americano. E non tutti i palloni avvistati in tutto il mondo erano esattamente dello stesso modello di quello abbattuto sabato al largo della costa della Carolina del Sud. Ci sono invece più “varianti”.

A Quantico si analizzano i resti del pallone-spia

Nel frattempo, in un laboratorio del governo a Quantico, in Virginia, un team di élite di ingegneri del Fbi sta esaminando attentamente i resti del pallone recuperato. Si sta cercando di capire quanto più possibile circa i dati di intelligence che potrebbe aver raccolto. Carpire inoltre informazioni utili a determinare il modo migliore per rintracciare i palloni spia in futuro. Gli esperti stanno cercando di verificare le capacità tecniche del pallone, il tipo di dati che potrebbe intercettare e raccogliere. E inoltre a quali satelliti era collegato e se presenta caratteristiche che gli USA potrebbero essere in grado di sfruttare a proprio favore. Lunedì il comandante del Northern Command, il generale Glen VanHerck, aveva riconosciuto parlando con i giornalisti che in passato palloni-spia hanno attraversato lo spazio aereo degli USA senza essere rilevati. L’analisi e la ricostruzione del pallone – ha spiegato una fonte – contribuiranno anche a determinare se il dirigibile fosse dotato della capacità di trasmettere i dati raccolti in tempo reale ai militari cinesi. Oppure se il dispositivo contenesse una “raccolta memorizzata” di dati da analizzare solo una volta recuperato. (Adnkronos)