Connettiti con noi

Cultura

Dieci anni dalla morte di Enzo Jannacci: un libro, uno show, un disco e il docufilm per ricordarlo

Pubblicata

il

Condividi

In occasione del decennale della morte di Enzo Jannacci, avvenuta il 29 marzo 2013, sono state organizzate numerose iniziative per ricordarlo, tra cui un libro, un vinile con inediti, uno spettacolo teatrale e un docufilm. L’anteprima nazionale del concerto-racconto ‘Ecco tutto qui’, di Paolo Jannacci ed Enzo Gentile, autori dell’omonimo libro edito da Hoepli, si terrà domani al Cinema Teatro Kennedy di Fasano (Brindisi).

Enzo Jannacci, dieci anni dalla morte

Nel 2011, il figlio Paolo aveva pubblicato la biografia ‘Aspettando al semaforo: L’unica biografia di Enzo Jannacci che racconti qualcosa di vero (Ingrandimenti)’. Tuttavia, per il decennale della morte, Hoepli ha proposto a Paolo di celebrare la figura di suo padre con un libro diviso per decadi e con numerose interviste di amici e colleghi come Renzo Arbore, Massimo Boldi, Sergio Castellitto, Romano Frassa, Dalia Gaberscik, Ricky Gianco, Gino e Michele, Gino Paoli, Gianni Rivera, Paolo Rossi, Vasco Rossi.

Il vinile

Inoltre, è prevista l’uscita di un vinile con alcuni inediti di Enzo Jannacci e un docufilm di Giorgio Verdelli, cui Paolo ha collaborato, con tante testimonianze e interviste. A settembre, verrà pubblicato il docufilm. Paolo organizzerà uno spettacolo intitolato ‘Jannacciami’ il 3 giugno presso gli Arcimboldi di Milano, con l’aiuto di amici, colleghi musicisti e un’orchestra d’archi, per celebrare al meglio il compleanno di suo padre.

Le celebrazioni a Milano

Milano ha già intitolato una casa d’accoglienza a Enzo Jannacci, ma l’assessore alla cultura di Milano Tommaso Sacchi ha contattato Paolo per organizzare un’ulteriore celebrazione in occasione del decennale. Paolo, che tiene molto alla memoria di suo padre, ha dichiarato che Enzo Jannacci lo ha insegnato a lavorare in un certo modo e che è grato per la possibilità di creare brani con un linguaggio che conoscevano solo loro due.

La vita del grande artista

La figura di Enzo Jannacci ha rappresentato una vera e propria icona della cultura italiana, con la sua personalità eclettica e la sua poliedrica attività artistica che ha toccato molteplici ambiti, dalla musica al teatro, dal cinema alla televisione. Il suo stile unico, caratterizzato da un umorismo irriverente e una forte componente sociale, ha conquistato un vasto pubblico e ha influenzato molte generazioni di artisti.

Il decennale della sua morte è un’occasione importante per ricordare e celebrare la sua vita e la sua arte, attraverso iniziative culturali che coinvolgono diverse forme espressive. Dal concerto-racconto di Paolo Jannacci ed Enzo Gentile al docufilm di Giorgio Verdelli, passando per la biografia divisa per decenni e il vinile con inediti, sono molte le proposte che permettono di avvicinarsi alla figura di Enzo Jannacci e di apprezzare la sua eredità artistica.

Il fatto che l’attenzione verso Jannacci non si sia mai affievolita, nonostante siano passati dieci anni dalla sua scomparsa, dimostra la forza e la rilevanza della sua opera, che continua a ispirare e a coinvolgere il pubblico. In un’epoca in cui la cultura è spesso considerata come un’attività secondaria o marginale, la figura di Enzo Jannacci rappresenta un’importante testimonianza di come l’arte possa essere un potente strumento di riflessione e di denuncia sociale.

Continua A Leggere
clicca per commentare

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *