Connettiti con noi

Cronaca

Marito uccide moglie e si butta dal balcone: Petronilla lascia 4 figli

Pubblicata

il

Condividi

Antonio C., 54 anni, ha ucciso a coltellate la moglie, Petronilla De Santis, 45 anni, a Carlantino, nel foggiano, e successivamente ha tentato di suicidarsi lanciandosi dal balcone. L’uomo, che in passato ha lavorato come agricoltore e muratore ma attualmente è disoccupato, è ora ricoverato presso il Policlinico Riuniti di Foggia dove, secondo i medici, non sarebbe in pericolo di vita. Anche lui presenta ferite d’arma da taglio.

Addio a Petronilla De Santis

L’omicidio è avvenuto in un’abitazione di via Cesare Battisti dove la donna sarebbe stata uccisa con diversi fendenti all’addome. Le indagini sono condotte dai carabinieri della Compagnia di Lucera, mentre sono in corso i rilievi della Sis del Comando provinciale di Foggia, alla presenza del pm di turno e del medico legale.

Gli inquirenti ipotizzano che il gesto possa essere stato causato da problemi psichici dell’uomo.

La coppia era sposata da anni, gestiva un bar del paese e aveva quattro figli tra i 23 e i 12 anni che non erano in casa al momento della tragedia. La cittadina sui Monti Dauni è sconvolta dall’accaduto.

“Il sindaco di Carlantino, Graziano Coscia, commenta: “Un fulmine a ciel sereno. Una famiglia riservata e perbene, che mai ci ha fatto pensare che potesse accadere un evento così tragico. Non sono mai giunte segnalazioni ai servizi sociali”.

“L’uomo faceva il muratore, ma per problemi di salute ha dovuto smettere e si occupava della sua campagna”, continua il primo cittadino. “La più grande era sotto shock. Suo fratello piangeva disperato”, ha detto Coscia, che ha incontrato i figli della coppia. “Sono molto preoccupato per il più piccolo che è ancora un bambino”. Lo riferisce il sindaco, che si dice “pronto ad aiutarli, prima di tutto offrendo loro un supporto psicologico. Perché in casi del genere, oltre alla mamma, si perde anche il papà”.