Connettiti con noi

Cronaca

Muore folgorato mentre si taglia la barba con un rasoio elettrico: Erik lascia un bimbo e la moglie. Aveva solo 31 anni

Pubblicata

il

Condividi

ADDIO AD ERIK FAUSTINI. Una tragica fatalità ha colpito un uomo di 31 anni la scorsa sera in un appartamento di via delle Palme ad Aprilia. L’uomo è stato vittima di una scossa elettrica mortale mentre tentava di collegare il suo rasoio elettrico alla presa di corrente. Si ritiene che un filo difettoso abbia giocato un ruolo cruciale nell’incidente, portando alla morte immediata dell’uomo.

La sua compagna, presente in casa al momento dell’incidente, ha prontamente allertato i soccorsi, ma purtroppo il personale del 118 giunto sul posto ha potuto solo constatare il decesso dell’uomo.

La tragica vicenda

E’ avvenuta in un’abitazione situata nel cuore di Aprilia, e una volta allertati, i carabinieri del reparto territoriale di Aprilia sono intervenuti, tuttavia, non hanno ritenuto necessario avviare un’inchiesta, poiché l’incidente è stato classificato come un tragico incidente domestico. L’ispezione dell’appartamento ha rivelato che il rasoio elettrico presentava alcuni fili scoperti nella zona della presa di corrente, suggerendo che il 31enne potrebbe averli toccati accidentalmente. Nonostante l’incidente, il dispositivo di salvavita dell’impianto elettrico di casa non è scattato.

Il corpo della vittima, identificata come EriK Faustini è stato restituito alla sua famiglia

Il funerale si terrà domani alle 11 presso la chiesa dei Santi Pietro e Paolo di Aprilia. La famiglia ha scelto di non affiggere epigrafi, sottolineando l’incredibile dolore causato da questa morte improvvisa e ingiusta.

Questo tragico incidente richiama alla mente un episodio simile avvenuto un anno fa a Nettuno, quando un uomo di 50 anni è stato fulminato mentre effettuava dei lavori in casa in prossimità di una fonte di corrente elettrica. Anche in quel caso, i soccorritori hanno tentato disperatamente di rianimarlo, ma ogni sforzo è stato inutile.

Gino Cupellaro, la vittima di quel tragico incidente, non ce l’ha fatta. L’eliambulanza è stata richiesta per un trasporto d’urgenza, ma non è stato sufficiente. La rapidità dell’intervento dei carabinieri nel verificare la dinamica dell’incidente è notevole.