Connettiti con noi

Cronaca

Giambruno: «Dispiaciuto per l’imbarazzo creato». Cosa farà ora a Mediaset. Marina Berlusconi: “Retroscena inventati”

Pubblicata

il

Condividi

Andrea Giambruno ha preso la decisione di lasciare la conduzione del programma “Diario del Giorno” su Rete 4, in seguito agli ormai noti fuorionda diffusi da “Striscia La Notizia”. In una dichiarazione, Giambruno ha espresso il suo dispiacere per l’imbarazzo e il disagio creato dal suo comportamento. Nonostante la sua uscita dal ruolo di conduttore, continuerà a essere responsabile del coordinamento redazionale del programma.

La decisione è stata presa dopo un incontro tra l’azienda e il giornalista, ed è stata annunciata tramite un comunicato ufficiale di Mediaset. Questo annuncio ha gettato luce sul futuro del giornalista, che è noto anche per essere stato il compagno di Giorgia Meloni. Giambruno ha quindi temporaneamente rinunciato alla sua presenza in video, ma la responsabilità del programma rimane nelle sue mani.

Il comunicato ufficiale

Sembra indicare che non ci sarà alcun procedimento disciplinare nei confronti di Giambruno, a differenza di quanto inizialmente ipotizzato per una possibile violazione del codice etico aziendale. Il giornalista potrà quindi continuare a svolgere le mansioni che gli erano state assegnate, considerando che era già responsabile del programma in precedenza.

Tuttavia, Andrea Giambruno dovrà affrontare le conseguenze delle frasi riportate da “Striscia La Notizia” di fronte all’Ordine dei giornalisti. Sono state inviate due segnalazioni sul caso: una da parte del Consiglio della Lombardia al proprio Consiglio di disciplina territoriale e un’altra dalla Commissione pari opportunità (Cpo) della Federazione nazionale della Stampa italiana (Fnsi) al presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia. Queste azioni potrebbero avere implicazioni significative sul futuro professionale di Giambruno.

Marina Berlusconi: “Su Giambruno retroscena inventati, stimo Meloni”

Marina Berlusconi, presidente di Fininvest e Mondadori, ha espresso le sue opinioni sulla vicenda riguardante Andrea Giambruno e ha condiviso il suo apprezzamento per Giorgia Meloni. Ha sottolineato che durante questi giorni ha letto molte ricostruzioni e retroscena apparentemente inventati e spesso contraddittori riguardo a questa situazione. Tuttavia, ha enfatizzato che la verità è unica e ha dichiarato di stimare molto Giorgia Meloni, ritenendola capace, coerente e concreta. L’ha apprezzata sia sul piano politico che come donna, sottolineando il suo sostegno alla famiglia Berlusconi quando suo padre è scomparso.