Connettiti con noi

Cronaca

Morto Luigi Berlinguer, fu ministro della Pubblica Istruzione: aveva 91 anni

Pubblicata

il

Condividi

Luigi Berlinguer, una figura di spicco della politica italiana e cugino di Enrico Berlinguer, è scomparso all’età di 91 anni. È stato un noto ministro della Pubblica Istruzione, tra le altre cariche politiche.

La notizia del suo decesso è stata annunciata dal ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, che ha scritto: “Apprendo ora con grande dolore della scomparsa di Luigi Berlinguer. È stato un ministro appassionato di scuola, sempre aperto al dialogo, ha lasciato una traccia importante. Ai suoi cari le mie più sentite condoglianze.” L’ex ministro dell’Istruzione era ricoverato all’ospedale Le Scotte di Siena dal mese di agosto ed è deceduto a causa di una lunga malattia.

Luigi Berlinguer ha avuto una carriera politica di rilievo, ricoprendo incarichi come deputato, senatore e ministro. Ha guidato il dicastero dell’Università e della ricerca scientifica nel 1993 con Carlo Azeglio Ciampi come Primo Ministro e successivamente è stato ministro della Pubblica Istruzione dal 1996 al 2000, prima sotto la guida di Romano Prodi e poi con Massimo D’Alema. Nel 2009 è stato eletto al Parlamento europeo con il Partito Democratico. Negli ultimi anni ha presieduto il Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica per tutti gli studenti.

Il corpo di Luigi Berlinguer sarà esposto domani nella sala del rettorato dell’Università di Siena, dove aveva ricoperto la carica di rettore dal 1985 al 1994.

Il cordoglio della politica

Numerosi esponenti del mondo politico hanno espresso il loro cordoglio. Debora Serracchiani, della segreteria nazionale del Partito Democratico, lo ha ricordato come un uomo di grande spessore intellettuale e umano.

“Un uomo dal grande spessore intellettuale e umano, vero professore, con una straordinaria capacità di vivere la politica in modo operativo. Nella comune esperienza al Parlamento europeo ho potuto apprezzarne la levatura e l’autorevolezza, e voglio esprimere la mia gratitudine per come, in quei miei passi in un contesto complesso, ha saputo essere per me un riferimento discreto e affettuoso. Il mio cordoglio alla famiglia e alla comunità accademica”.

Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, ha sottolineato l’importanza della sua carriera politica e istituzionale nella regione.

“Oggi la Toscana piange la scomparsa di una delle personalità politiche e istituzionali più significative del nostro Paese, Luigi Berlinguer. La sua lunga e preziosa carriera come consigliere regionale della Toscana, parlamentare, ministro della pubblica istruzione e rettore dell’Università di Siena ha lasciato un segno indelebile nella nostra comunità. Domani, uniti nel ricordo, onoreremo la sua eredità in ogni angolo della nostra amata regione!”.