Connettiti con noi

Mondo

Guerra Israele, tregua per rilascio 50 ostaggi e 150 detenuti palestinesi

Pubblicata

il

Condividi

Il Gabinetto di guerra israeliano ha recentemente dato il via libera a un accordo fondamentale concernente gli ostaggi detenuti da Hamas a Gaza, raggiunto dopo una prolungata riunione di sette ore.

L’intesa prevede una tregua di 4-5 giorni, con il rilascio di 50 cittadini israeliani in cambio di 150 detenuti palestinesi. Inoltre, è stato concesso il permesso per l’invio di 300 camion di aiuti umanitari, segnando un passo significativo verso la stabilizzazione della situazione nella regione.

Israele – Il Primo Ministro, Benjamin Netanyahu

Ha elogiato l’accordo come “la decisione giusta” durante una riunione governativa. Tuttavia, ha avvertito che, nonostante la tregua, la guerra riprenderà. Il presidente israeliano, Isaac Herzog, ha definito l’accordo “doloroso e difficile” ma ha dichiarato il suo sostegno, sottolineando l’importanza di garantire la libertà degli ostaggi in linea con i valori etici ebraici e israeliani.

Prospettive Future e Ruolo degli Attori Internazionali:

Il Segretario di Stato americano Antony Blinken prevede di visitare la regione la prossima settimana, mentre il Consiglio di sicurezza dell’ONU si riunirà oggi per discutere della situazione. Questi sviluppi internazionali indicano un interesse globale nella risoluzione pacifica del conflitto.

Accoglienza della Russia:

La Russia ha accolto con favore l’accordo di tregua, riconoscendo gli sforzi del Qatar nel promuovere la de-escalation. La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha dichiarato che l’accordo rappresenta un passo positivo verso la riduzione delle tensioni nella regione.

Israele -Risposta di Netanyahu a Biden:

Il Primo Ministro Netanyahu ha sottolineato il contributo del presidente degli Stati Uniti Joe Biden nel migliorare i dettagli dell’accordo, permettendo un maggior coinvolgimento degli ostaggi a un costo inferiore. Ha ribadito la determinazione di Israele nella prosecuzione della guerra fino alla distruzione di Hamas.

Questo aggiornamento mette in luce gli sviluppi recenti, le reazioni dei leader chiave e il contesto internazionale, fornendo una visione approfondita dell’attuale situazione Israele-Hamas.