Connettiti con noi

Cronaca

Travolto e ucciso da un pirata della strada, Arturo Ferettin aveva solo 56 anni

Pubblicata

il

Condividi

La notizia della tragica morte di Arturo Ferettin, 56 anni, ha scosso la comunità locale. L’uomo è stato travolto e ucciso da un furgone lungo la via Cassia mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, in zona La Storta. Il veicolo coinvolto si è dato alla fuga subito dopo l’impatto, lasciando dietro di sé una scena di violenza e dolore.

Arturo, originario di Brescia e residente da solo, era conosciuto come una persona buona e tranquilla. Vicini di casa e conoscenti lo ricordano con affetto e stima, descrivendolo come un appassionato tifoso romanista e un instancabile lavoratore che si dedicava alle consegne a domicilio, svolgendo il ruolo di rider negli ultimi tempi.

Il tragico incidente di Arturo Ferettin

Avvenuto poco dopo le 6.30 di martedì, tra la via Cassia e via dell’Isola Farnese. Il violento scontro ha causato la morte immediata di Arturo, che è stato sbalzato poco distante dalle strisce pedonali.

Il corpo è stato scoperto da residenti e passanti, che hanno lanciato l’allarme al 112. Nonostante l’intervento tempestivo dei carabinieri e del personale sanitario del 118, per Arturo Ferettini non c’è stato nulla da fare. Nel frattempo, il conducente del furgone coinvolto è fuggito senza lasciare traccia.

Le indagini

Sono in corso per risalire all’identità del pirata della strada. I carabinieri stanno esaminando i video registrati dai sistemi di sorveglianza nelle vicinanze per ottenere informazioni sulla dinamica dell’incidente e identificare il responsabile. Testimoni oculari sono anche interrogati, ma le condizioni meteo avverse e l’orario dell’incidente complicano il processo investigativo. La salma di Arturo Ferettini è stata trasportata al policlinico Gemelli, in attesa dell’autorità giudiziaria. La comunità esprime il suo cordoglio per questa tragica perdita.