Sgarbi attacca Conte: “Deve dare via il c*** e non rompere i cog***i. Anche un mattarello nel c**o”

1 mese fa
15 Ottobre 2020
di nunzia d'aniello

Vittorio Sgarbi attacca il premier Conte a seguito del nuovo decreto e delle nuove normative che regoleranno gli italiani da qui a un mese nel disperato tentativo di salvaguardarci dal virus.

Incisivo come al solito Sgarbi non gliele manda certo a dire

“Giuseppe Conte deve proprio andare a dare via il c***o”. Vittorio Sgarbi è sempre più fuori controllo e, ai microfoni di Radio Radio, non ha risparmiato insulti ed oscenità nei confronti del governo commentando il nuovo Dpcm firmato nella notte dal premier Conte e dal ministro della Salute Speranza.

I fatti

A suscitare il disappunto del critico d’arte è in particolare un passaggio del decreto, quello in cui si consiglia di indossare la mascherina anche dentro casa nel caso in cui si abbiano ospiti parenti o amici non conviventi, a maggior ragione se tra loro vi sono soggetti particolarmente esposti.

Ancor più dure le sue parole quando viene chiamato a commentare sull’uso della mascherina in casa

“La mascherina in casa? Conte deve dare via il c***o, come probabilmente ha già fatto in altri momenti della sua vita, e non rompere i cog***i sulla casa.

A casa uno fa quel caz***o che vuole, ha rotto il caz***o”, ha tuonato Sgarbi. Per poi proseguire: “Qualunque medico all’aperto dice di non dover portare la mascherina, la distanza di un metro la rispettiamo da mesi.

Sono pantomime ridicole. Come d’inverno ci mettiamo i maglioni, le persone sono abbastanza avvedute da fare quel che serve senza l’assistente che gli spiega cosa fare. Anche un mattarello nel c***o”, ha concluso infine Sgarbi.(IlFattoQuotidiano)

Nel frattempo nell’incontro avto coi giornalisti a Capri, Conte risponde ad un probabile lockdown a Natale

Il governo non esclude il lockdown a Natale. Si fa sempre più pesante tale possibilità e a rimarcarla durante l’incontro avuto coi giornalisti a Capri è proprio il premier Conte che a domanda diretta risponde: “Io non faccio previsioni per Natale, io faccio previsioni, in questo momento, sulle misure più idonee per prevenire un nuovo lockdown”.

Il premier Giuseppe Conte, a margine di un incontro a Napoli, risponde così ai cronisti che gli hanno chiesto un commento sulle dichiarazioni di alcuni virologi, secondo i quali, “un lockdown a Natale sarebbe auspicabile”.

Per il governo e il presidente del Consiglio

“Dipenderà molto dal comportamento di tutta la comunità. È una partita in cui vinciamo tutti altrimenti perdiamo tutti. Non si può pensare che il governo risolva il problema, lo abbiamo risolto ed ho dato merito alla comunità.
Leggi anche: Nubifragi in Campania: “Lasciare nell’immediato le abitazioni”. L’annuncio del sindaco
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo

ti potrebbe interessare