Il Covid corre nel Casertano, decedute tre persone

di Valeria Valente
2 mesi fa
26 Febbraio 2021

Nuovo boom di positivi. Il Covid corre nel Casertano. Sono deceduti altri 3 pazienti casertani.

La curva cresce, inesorabilmente e neanche più tanto lentamente. L’ultimo bollettino dell’Asl di Caserta certifica 291 positivi in 24 ore, uno dei numeri più grandi certificati nei report da inizio 2021.

Segnale, chiaro, che il virus ha ripreso a correre anche in provincia di Caserta. Ed aumenta anche la percentuale dei positivi: rispetto ai 2254 tamponi processati, sono risultati infetti da Covid-19 il 12,9%. Tanto se si considera che la media nazionale si aggira tra il 4 ed il 5%.

Tre persone sono decedute: si tratta di residenti a Cervino, Pietravairano, Teverola.

Covid Caserta, un anno dopo

Un anno di Covid a Caserta, il 26 febbraio 2020 il primo caso di Covid.

I nuovi positivi sono residenti a:

Alife (2), Arienzo (4), Aversa (14), Baia e Latina, Caianello, Caiazzo (3), Calvi Risorta, Cancello ed Arnone, Capodrise, Capua (3), Carinaro (3), Casagiove (7), Casa di Principe (5), Casaluce (6), Casapulla (5), Caserta (23), Castel Campagnano, Castel Morrone, Cellole (2), Cervino (3), Cesa (2), Conca della Campania, Curti (3), Francolise (2), Grazzanise (8), Gricignano d’Aversa (9), Lusciano (5), Macerata Campania (2), Maddaloni (18), Marcianise (12), Marzano Appio (2), Mignano Monte Lungo, Mondragone (2), Orta di Atella (7), Parete (6), Piedimonte Matese (5), Pietramelara (4), Pietravairano (2), Pignataro Maggiore (2), Pontelatone, Roccamonfina (4), San Cipriano d’Aversa (7), San Felice a Cancello (12), San Marco Evangelista (13), San Nicola la Strada (7), San Potito Sannitico, San Prisco (13), San Tammaro (2), Santa Maria a Vico (3), Santa Maria Capua Vetere (12), Santa Maria la Fossa (4), Sant’Arpino, Sessa Aurunca (6), Sparanise, Succivo (6), Teano (6), Trentola Ducenta, Vairano Patenora, Valle di Maddaloni (3), Villa Literno (4).

I guariti sono 164, con un aumento del numero degli attuali positivi di 124 unità. Tra l’isolamento domiciliare e le strutture sanitarie sono attualmente monitorate 3873 persone. (CasertaNews)

Intanto nuova impennata di contagi anche nel Salernitano

Contagi in crescita nel Salernitano. Altri contagi in 5 comuni, due frati positivi e un nuovo decesso a Battipaglia.

Nuovo decesso per Covid, purtroppo, nel Salernitano.  E’ morto un uomo a Battipaglia: “Ci stringiamo al dolore dei familiari ed esprimiamo loro le nostre più sentite condoglianze”, ha commentato la sindaca Cecilia Francese. Cinque, i nuovi contagi nel comune che conta 186 persone attualmente positive al Covid.

?26.2.2021 Aggiornamento #coronavirus

Come potete osservare in basso, purtroppo siamo costretti ad aggiornare anche il…

Pubblicato da Sindaca Cecilia Francese su Venerdì 26 febbraio 2021

Gli altri contagi nel Salernitano

Intanto, a Capaccio Paestum 21 casi in più, mentre 8 i nuovi casi positivi a Pollica che ha 19 contagi. Ben 17 i nuovi casi a Eboli e 4 a Sicignano. Inoltre, il Covid non risparmia neppure il convento dei frati francescani a Sarno, nel Santuario di Santa Maria della Foce. Sarebbero due i casi positivi accertati. Al via, la ricostruzione dei contatti dei contagiati. (SalernoToday)

Covid – Intanto nella provincia

Un altro caso positivo in una scuola, si tratta di personale ATA. Arriva il nuovo provvedimento.  Il sindaco di Polla, Massimo Loviso, ha emesso un’ordinanza di chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, dopo la notizia della positività al coronavirus di una collaboratrice scolastica della scuola media.

Tenendo conto anche che nel comprensorio del Vallo di Diano negli ultimi giorni si sono verificati vari casi di soggetti risultati positivi al virus che tra l’altro hanno coinvolto anche alunni frequentanti vari plessi scolastici, il sindaco ha disposto la sospensione delle attività didattiche in presenza da oggi e fino al 6 marzo.

Scuole chiuse anche a Teggiano. Per motivi precauzionali, coerentemente con la altre amministrazioni del Vallo di Diano, il Sindaco Michele Di Candia ha disposto la sospensione della didattica in presenza di tutte le attività didattiche, da domani e fino al 6 marzo.

Il ritorno è previsto per l’8 di marzo. Restano ferme le attività in presenza per alunni con speciali bisogni educativi speciali e/o disabilità, e dei laboratori.

Intanto su tutto il territorio del Vallo di Diano si sta valutando la chiusura di tutte le scuole. (RadioAlfa)
Leggi anche: De Luca: “Apri-chiudi e andiamo tutti al manicomio”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo