Prof muore a Napoli dopo il vaccino: “Vogliamo vederci chiaro”

di Carolina Sorrentino
1 mese fa
3 Marzo 2021

Prof muore per variante inglese poco dopo il vaccino: dramma in Campania, a Napoli. La Procura, adesso, vuole vederci chiaro ed ha disposto l’autopsia della salma.

Prof muore a Napoli dopo vaccino, autopsia

Sarà l’esame autoptico a fare luce sulle cause del decesso di Annamaria Mandile, l’insegnante napoletana di 62 anni morta ieri in casa, nel quartiere Arenella di Napoli, dopo avere accusato un malore.

La Procura di Napoli ha infatti disposto il sequestro della salma e l’esame autoptico. Secondo quanto rendono noto organi di stampa, la docente, sabato scorso, si e’ sottoposta alla vaccinazione, presso la struttura allestita nella Mostra d’Oltremare, nel quartiere Fuorigrotta della citta’.

Secondo quanto riferito, la donna aveva accusato delle crisi di vomito che pero’ figurano tra gli effetti collaterali del vaccino. Ieri pero’ le sue condizioni di salute sono peggiorate e i familiari hanno chiamato il 118 che pero’, giunti a destinazione, in via Domenico Fontana, non sono riusciti ad evitare la tragedia.

Contagi in Campania, paura varianti, numeri da brivido: è già terza ondata

Sono giorni complessi per la sanità in Campania per via dell’aumento dei contagi.

Su questo fronte infatti i numeri attuali certificano che almeno a Salerno è già iniziata la terza ondata.

II casi di positività nella seconda città campana a febbraio sono addirittura il doppio rispetto a quelli del mese di gennaio.

L’ultimo bollettino settimanale dell’Asl certifica dati estremamente preoccupanti, molto negativi sul fronte infetti: mille casi in più rispetto a sette
giorni prima.
Leggi anche: In Campania apre un nuovo centro vaccinale: “Corsa contro il tempo”
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimo Parallelo