Covid, Campania va verso la zona rossa. Troppi casi positivi, domani la decisione

di Concetta Celotto
1 mese fa
4 Marzo 2021

Contagi Covid, la Campania si avvia in corsa verso la zona rossa: domani potrebbe essere adottato il provvedimento nel corso dalla riunione della cabina di regia del governo dopo l’analisi dei dati da parte del Cts. I nuovi 2.635 casi di positività registrati nella giornata di ieri dall’Unità di crisi regionale confermano un tendenza che va avanti da troppo tempo.  Si registra da tempo una media di oltre duemila infetti al giorno.  (Salernonotizie)

Campania travolta dalla terza ondata, ancora un morto senza patologie.

Siamo sconvolti e addolorati per l’ultima vittima da Covid registrata nel nostro comune. Era una persona che non aveva alcuna patologia pregressa ed è per questo che la notizia della sua scomparsa ha destato ulteriore sgomento“.

Covid, Campania, terza ondata – Le dichiarazioni del sindaco

Sono le dichiarazioni rilasciate da Raffaele De Leonardis, sindaco di Qualiano, alla notizia della prematura scomparsa di un residente di 61 anni che era ricoverato a causa di complicanze dovute al Covid. L’uomo si trovava ricoverato a Frattamaggiore da alcuni giorni.

Il primo cittadino ha voluto poi lanciare un appello alla cittadinanza. Come spiega il sindaco: “I contagi Covid sono in forte aumento 18 casi solo nella giornata di ieri. Il mio appello va a tutti i cittadini di Qualiano: bisogna continuare a rispettare le misure di sicurezza, e bisogna farlo ancor più scrupolosamente se non vogliamo tornare nel baratro dei mesi più bui della pandemia».

Altra chiusura in Campania. Sindaco positivo, chiuso il Comune per la sanificazione.

De Filippo rassicura amici e concittadini: “Sto bene, ho solo un po’ di tosse“.
Il vice sindaco, intanto, chiude gli uffici comunali per evitare la diffusione del contagio da Covid-19. Riapriranno dopo la completa sanificazione degli ambienti.

Altra chiusura – Sindaco positivo

Il sindaco è Andrea De Filippo e il Comune interessato è quello di Maddaloni.

Il coronavirus arriva all’interno degli uffici comunali di Maddaloni. Ora risultano chiusi per sanificazione.

Covid, altra chiusura – Positivo il Sindaco a seguito dello screening

Dallo screening, eseguito nella giornata di lunedì scorso, sono emerse molte positività, tra cui quella del sindaco Andrea De Filippo. Il primo cittadino adesso si trova in quarantena domiciliare.

Queste le dichiarazioni del sindaco a Casertanews: “Ho solo un po’ di tosse, ma ringraziando Dio sto bene“.

E’ per questo motivo che il vice sindaco Luigi Bove, rimarrà alla guida del Comune fino alla guarigione di De Filippo. Il vice ha firmato un’ordinanza con cui dispone la chiusura degli uffici comunali centrali e periferici fino a venerdì 5 marzo. Questo per consentire l’intervento di sanificazione e pulizia straordinaria degli ambienti.

Bove ha firmato un comunicato: “E’ indispensabile l’adozione dei provvedimenti organizzativi a tutela della pubblica incolumità per limitare il rischio di diffusione del Covid-19 tra gli utenti dei servizi comunali e i lavoratori“.

A quanto si apprende, resta aperto solo il Comando di polizia municipale, contattabile telefonicamente “al fine di garantire i servizi essenziali”.

Il Comune maddalonese, invece, riaprirà lunedì 8 marzo.
Leggi anche:De Luca svela il nome del suo candidato a sindaco. Di chi si tratta
Metti like alla pagina 41esimoparallelo e iscriviti al gruppo 41esimoparallelo
Seguici sul nostro canale Youtube 41esimoparallelo